Percorso:ANSA.it > Photostory Primopiano > News
Riciclaggio: 'caso Scaglia', fumetto per difendere manager

ROMA - Un piccolo 'libro bianco' che, attraverso la matita del vignettista Vincino, ripercorre la vicenda di Silvio Scaglia, il fondatore di Fastweb coinvolto nell'inchiesta sul maxi-riciclaggio e attualmente agli arresti domiciliari in Val D'Aosta: è 'Il caso Scaglia', la pubblicazione a fumetti di una trentina di pagine edite dal blog silvioscaglia.it che i lettori possono da oggi scaricare. Proprio oggi si è aperto il processo su un maxi riciclaggio di due miliardi di euro, noto come 'Telecom Sparkle -Fastweb'', e che vede imputate 27 persone tra cui l'ex ad Silvio Scaglia. Su una delle vignette è raffigurata una cornice vuota e accanto le scritte "Prove evidenti? Nessuna. Indizi validi? Nessuno. Praticamente una cornice vuota, un quadro surreale con nulla la centro ma allora perché?.

Sul blog di Scaglia si legge che il libro "é dedicato al 'caso Scaglia': un manager che come pochi in Italia ha saputo fare impresa e innovare, ma che da oltre 270 giorni si trova agli arresti e da quest'oggi processato sulla base del principio del 'non poteva non sapere'. Un processo che 'ha il sapore di una punizione preventiva per reati mai commessi'". All'ex ad di Fastweb è dedicata anche una pagina sul social network 'Facebook' che conta circa 400 fan.