Percorso:ANSA.it > Photostory Primopiano > News
Primi cittadini sotto tiro, i precedenti

ROMA - Il sindaco di Pollica, Angelo Vassallo, ucciso oggi in un agguato, non e' il primo cittadino assassinato mentre e' in carica.

Ecco i precedenti piu' recenti.

8 MAG 1987 - Vincenzo Gentile, sindaco di Gioia Tauro (Reggio Calabria), e' ucciso a colpi di pistola mentre torna a casa. Quasi 10 anni dopo, un pentito racconta che il sindaco sarebbe stato ucciso per un favore in campo edilizio negato ad un nipote dei Piromalli.

23 LUG 1988 - Marino Cotter, benzinaio, uccide a colpi di pistola il sindaco di Colzate (Bergamo), Luigi Rodigari, e poi si uccide. Coter voleva probabilmente vendicarsi di una mancata autorizzazione per un impianto di autolavaggio.

28 GIU 1990 - Il consigliere comunale Domenico Battaglia uccide con un fucile a pallettoni il sindaco di Laganadi (Reggio Calabria), Antonio Calarco. Battaglia, che sara' condannato a tre anni di manicomio criminale e a 18 anni di reclusione, si suicidera' nel 1996 in una cella dell'ospedale psichiatrico giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto.

9 APR 1993 - Antonio Sassano, 65 anni, ex ergastolano, uccide a coltellate il sindaco di San Martino in Pensilis (Campobasso), Carmine Troilo, da lui ritenuto colpevole della mancata concessione di un sussidio.

7 MAG 1999 - William Pilato, 22 anni, disoccupato, uccide a coltellate il sindaco di Caltanissetta Michele Abbate, colpevole, secondo lui, di avergli negato un sussidio. Circa un anno dopo, Pilato e' condannato a 30 anni.

2 MAG 2003 - Ad Aci Castello (Catania) Giuseppe Leotta, 32 anni, precario, spara dentro il municipio uccidendo cinque persone tra cui il sindaco Michele Toscano, 45 anni. Dopo una fuga con un ostaggio l'uomo entra in una chiesa e si suicida.

30 SET 2006 - Un uomo, autista del Comune di Villa Bartolomea (Verona), entra nell'ufficio del sindaco, Loris Romano Doriano, e lo uccide a colpi di pistola. L'uomo poi si suicida.

28 FEB 2008 - E' ucciso Giovanni Piscitelli, 52 anni, sindaco del Comune di Cervino (Caserta). Il corpo del primo cittadino, bruciato vivo, viene ritrovato con mani e piedi legati. Per le indagini, Piscitelli venne ucciso per liti, contrasti, politici e professionali. Nell'aprile 2009 sono arrestati il responsabile dell'ufficio tecnico del Comune e un imprenditore.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati