Percorso:ANSA.it > Photostory Primopiano > News
Photostory: pensionata uccisa e bruciata in Sardegna

CAGLIARI - Il cadavere semicarbonizzato di una donna di 71 anni, uccisa e bruciata la scorsa notte nella sua abitazione a Siliqua, è stato rimosso nella tarda mattinata e trasportato nell'Istituto di medicina legale di Cagliari, nel Policlinico di Monserrato, per essere sottoposto all'autopsia disposta dal magistrato. Solo l'analisi medica consentirà di sapere come è morta e se era già morta nel momento in cui i suoi carnefici le hanno dato fuoco.

La donna era emigrata e viveva nel milanese, dove si trovano i due figli, ed aveva deciso alcuni anni fa, quando il marito era andato in pensione, di tornare nel paese, a poco più di 30 chilometri da Cagliari.

Tre anni fa è, però, rimasta vedova e trascorreva i giorni sola nella grande casa. Sul luogo dell'omicidio i carabinieri del Ris di Cagliari hanno raccolto vari elementi di indagine mentre prende corpo l'ipotesi di un furto, nella casa messa a soqquadro, diventato poi tragedia quando la donna si è accorta della presenza dei malviventi. Secondo gli inquirenti del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Cagliari, che hanno già sentito alcune persone sulle quali sono in corso accertamenti, l'omicidio è avvenuto durante il tentativo di furto.