Percorso:ANSA.it > Photostory Primopiano > News
Meredith, la sentenza: Amanda e Raffaele condannati

Raffaele Sollecito, venticinquenne ingegnere informatico di Giovinazzo, e Amanda Knox, studentessa nata 22 anni fa a Seattle, sono responsabili di avere ucciso e violentato Meredith Kercher insieme a Rudy Guede, già condannato alcuni mesi fa, con rito abbreviato, a 30 anni di reclusione. Per questo la Corte d'assise di Perugia ha inflitto 26 anni di reclusione all'americana e 25 al giovane pugliese. Una sentenza arrivata dopo 14 ore di camera di consiglio. Accolta tra lo sconforto dai due imputati e dai loro familiari presenti in aula. "Ampiamente soddisfatti" i familiari di Mez che sono rimasti però praticamente impassibili al momento della lettura del dispositivo. "Una sentenza che rende giustizia alla memoria di Meredith" ha detto l'avvocato Francesco Maresca che li ha rappresentati insieme a Serena Perna.