Percorso:ANSA.it > Photostory Curiositá > News

Festa Lega al Gianicolo, gestaccio di Bossi ai fotografi

21 luglio, 23:54
Il leader della Lega Umberto Bossi alza il dito medio ai fotografi Il leader della Lega Umberto Bossi alza il dito medio ai fotografi
Festa Lega al Gianicolo, gestaccio di Bossi ai fotografi

ROMA  - Serata leghista al Gianicolo di Roma. Gli stati maggiori del Carroccio, in testa il leader Umberto Bossi, che All'ingresso alza il dito medio ai fotografi, si sono ritrovati a Villa Aurelia per i tradizionali auguri prima della pausa estiva.

Ospite d'eccezione tra gli altri, il ministro dell'Economia Giulio Tremonti. Bocche cucite all'ingresso della sede dell'American Accademy, la location per Vip scelta per l'occasione, e parata di leghisti. Tra i primi ad arrivare i governatori di Piemonte e Veneto, Roberto Cota e Luca Zaia, entrambi in completo blu ma senza cravatta. Più casual il ministro dell' Interno, Roberto Maroni, addirittura in bermuda - rigorosamente verdi - il ministro Calderoli, mentre il sottosegretario Castelli a jeans chiari e maniche di camicia.

Tra gli ultimi ad arrivare, intorno alle 21.30, Bossi, l'unico ad entrare in macchina a Villa Aurelia, la stessa in cui il Barcellona ha festeggiato un anno fa la vittoria della Champions League. Il Senatur non ha gradito la presenza dei fotografi all'ingresso e li ha 'salutati' alzando il dito medio da dietro il finestrino blindato della sua auto. Con qualche minuto di ritardo è arrivato anche il ministro Tremonti, che di fronte ai fotografi ha atteso alcuni minuti prima di scendere dalla sua auto. "Non avevo la giacca", si è poi giustificato il ministro con eleganza.