Gli Stadi

Soccer City Johannesburg

Soccer City Stadium

Originariamente conosciuto come il First National Bank Stadium, oggi il Soccer City e’ il simbolo del nuovo Sudafrica.

Ellis Park stadium Johannesburg

Ellis Park Stadium

Il 24 giugno 1995 Nelson Mandela si infilò una maglia di cotone verde col numero 6 di Pienaar e consegnò al capitano degli Springboks la Coppa del Mondo di rugby

Green Point Stadium Cape Town

Green Point Stadium

Sicuramente lo stadio (con tetto retraibile) piu’ scenografico del Mondiale, posizionato tra la Table Mountain che domina Cape Town e a 500 metri dalla acque dell’Oceano Atlantico.

Moses Mabhida Stadium Durban

Moses Mabhida Stadium

Il nuovo stadio di Durban, il cui progetto e’ ispirato alla bandiera del Sudafrica, con i suoi grandi archi a rappresentare l'unità di questo paese.

Loftus Versfeld Stadium Pretoria

Loftus Versveld Stadium

E’ uno degli stadi di calcio più antichi del Sudafrica. Situato a 1200 metri di altitudine, ha ospitato i maggiori eventi sportivi a partire dal 1903.

Nelson Mandela Bay Stadium Port Elisabeth

Nelson Mandela Bay Stadium

Dedicato allo storico primo presidente nero del paese, il nuovo impianto, primo tra quelli mondiali ad essere inaugurato lo scorso 7 giugno, ricorda vagamente l’Allianz Arena di Monaco.

Mbombela Stadium Nelspruit

Mbombela Stadium

Il tetto di questo stadio (che letteralmente significa "tante persone insieme in un piccolo spazio"), costato in totale 100 milioni di euro, e’ sorretto da 18 pilastri che ricordano le alte giraffe sudafricane.

Free State Stadium Bloemfontein

Free State Stadium

Noto per ragioni di sponsor come Vodacom Park, è uno stadio multiuso per rugby e calcio. Ospita le partite casalinghe di due squadre di rugby.

Peter Mokaba Stadium Polokwane

Peter Mokaba Stadium

Situato nella capitale della provincia del Limpopo, lo stadio (a 1200 metri di altitudine) e’ stato costruito nei pressi del vecchio Peter Mokaba Stadium dal quale dista 5 km.

Royal Bafokeng Stadium Rustenburg

Royal Bafokeng Stadium

Inaugurato nel 1999, la sua costruzione è stata finanziata interamente dalla comunità di Royal Bafokeng, un'entità privata.