Percorso:ANSA > Mondiali Sudafrica > Gli Arbitri > Koman Coulibaly

Koman Coulibaly

03 maggio, 11:37

Koman Coulibaly è nato il 4 luglio 1970, internazionale dal 1999. Di professione ispettore finanziario, nel tempo libero ama giocare a pallavolo. La sua carriera inizia nel 2002, quando partecipa alla sua prima coppa d’ Africa in Mali, dirigendo una gara: Zambia-Tunisia 0-0 nella fase a gironi. Prosegue l’avventura nella massima competizione del suo continente nel 2004 (in Tunisia, un incontro diretto – Repubblica Sudafricana-Benin 2-0 nei gironi -), 2006 (in Egitto, 3 gare dirette, Nigeria-Zimbabwe 2-0 e Camerun-Congo R.D. 2-0 nelle fasi a gironi, oltre alla finale terzo/quarto posto Nigeria-Senegal 1-0), 2008 (in Ghana, 3 presenze, di cui 2 nei gironi – Angola-Repubblica Sudafricana 1-1 ed Egitto-Zambia 1-1 – ed 1 nei quarti di finale – Camerun-Tunisia 2-1 -) ed infine 2010 (in Angola, 3 gare dirette, Zambia-Tunisia 1-1 e Nigeria-Mozambico 3-0 nella fase a gironi e la finalissima, Egitto-Ghana 1-0). In coppa d’Africa ha, pertanto, complessivamente diretto 11 incontri nelle fasi finali ed è – accanto al maliano Drissa Traorè – l’arbitro che ha preso parte a più fasi finali del massimo torneo africano, 5 per ciascuno. Nel 2007 è presente ai Mondiali Under 17 in Corea del Sud, dove dirige 2 partite nelle fasi a gironi: Tagikistan-Stati Uniti 4-3 e Colombia-Trinidad & Tobago 5-0. Fa il bis nella competizione nel 2009, in Nigeria, arbitrando 4 incontri: due nei gironi, Argentina-Germania 2-1 e Stati Uniti-Emirati Arabi Uniti 1-0, il quarto di finale Colombia-Turchia 5-3 ai rigori (1-1 al 90’ e 120’) e la finale terzo/quarto posto Spagna-Colombia 1-0. A livello di club il suo massimo è stato raggiunto con la finalissima di supercoppa d’Africa 2005, Al Ahly-Far Rabat 4-2 ai rigori (0-0 al 90’ e 120’). Nelle qualificazioni ai Mondiali 2010 ha diretto 7 incontri, con bilancio di 6 vittorie interne ed 1 pareggio: Gambia-Algeria 1-0, Capo Verde-Mauritius 3-1, Libia-Ghana 1-0 e Namibia-Zimbabwe 4-2 (tutte nei gironi eliminatori), Egitto-Zambia 1-0, Tunisia-Nigeria 0-0 e Mozambico-Kenya 1-0 (nei gironi finali).
 
IL MALI TORNA DOPO 24 ANNI. Koman Coulibaly sarà il secondo arbitro della federazione del Mali a partecipare ad un Mondiale. Il precedente è stato Idriss Traorè, che a Messico ’86 diresse la gara Unione Sovietica-Canada 2-0, nella fase a gironi, non assegnando rigori, nè decretando espulsioni.
 
GLI ASSISTENTI. I due assistenti che comporranno la terna arbitrale di Coulibaly saranno il marocchino Redouane Achik (nato il 21 aprile 1972, internazionale dal 2007) e l’angolano Inacio Candido (nato il 27 gennaio 1971, internazionale dal 2005).
 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati