Percorso:ANSA > Mondiali Sudafrica > Gli Arbitri > Carlos Alberto Batres Gonzalez

Carlos Alberto Batres Gonzalez

26 aprile, 13:11

Carlos Alberto Batres Gonzalez è nato il 2 aprile 1968 a Città del Guatemala (Guatemala) ed è internazionale dal 1996; di professione fa l’insegnante di scienze. Arbitro dal cartellino rosso facile, memorabile resta la sua direzione del 5 dicembre 2004, nella Coppa Campioni Concacaf, gara Olimpia-Fas, vinta dagli ospiti per 3-1: al Fas venne espulso l’allenatore, all’Olimpia ben 5 giocatori, evento che rese inevitabile la sospensione della gara per mancanza del numero legale di 7 nella squadra di casa. La sua prima partecipazione a competizioni internazionali di un certo livello risale ai Mondiali Under 17 del 1999 - fase finale in Nuova Zelanda -, dove diresse 3 partite: Qatar-Burkina Faso 2-1 ed Australia-Mali 1-0 nella fase a gironi, Stati Uniti-Messico 3-2 nei quarti di finale. A livello di nazionali maggiori il suo esordio risale alla Gold Cup del 2000, giocata negli Stati Uniti, dove ha diretto 2 gare: Haiti-Perù 1-1 (nella fase a gironi) e Colombia-Stati Uniti 2-2 d.t.s. (quarti di finale, con qualificazione dei sudamericani ai rigori).

Nell’estate 2001 partecipa per la prima volta alla Confederations Cup, in Giappone e Sud Corea, dove dirige Australia-Francia 1-0 (fase a gironi). Batres ha bissato la presenza alla Confederations Cup nel 2003, in Francia, con la direzione di Colombia-Nuova Zelanda 3-1 (fase a gironi); selezionato anche nel 2009, non ha però diretto alcuna partita. Nel 2002 ha diretto 3 partite della Gold Cup, negli Stati Uniti: Haiti-Ecuador 2-0 (fase a gironi), Canada-Martinica 1-1 d.t.s. (6-5 dopo i calci di rigore, ai quarti di finale) e la finalissima Stati Uniti-Costarica 2-0. Nel 2004 è presente alle Olimpiadi di Atene, dove fa registrare 3 presenze: Argentina-Serbia/Montenegro 6-0 e Portogallo-Marocco 2-1 (fase a gironi) e Irak-Australia 1-0 (quarti di finale). Di seguito ancora due partecipazioni alla Gold Cup, nel 2005 negli Stati Uniti, dove ha diretto 3 gare: Panama-Colombia 1-0 (fase a gironi), Stati Uniti-Giamaica 3-1 (quarti di finale) e la finalissima, Stati Uniti-Panama 0-0 d.t.s. (3-1 ai rigori) e nel 2007, ancora negli Stati Uniti, dove dirige 2 incontri: Messico-Panama 1-0 (fase a gironi) e la finalissima Stati Uniti-Messico 2-1. Nel 2009, infine, ha diretto 3 gare ai Mondiali Under 17 giocati in Nigeria: Svizzera-Giappone 4-3 ed Iran-Olanda 1-0 (fasi a gironi) e Spagna-Uruguay 3-3 al 90’ e 120’ (quarti di finale, passano il turno 4-2 ai rigori gli iberici). A livello di club Batres ha diretto 3 finalissime di coppe internazionali: nel 2004 la Champion’s Cup del Centro Nord America fra Deportivo Saprissa e Alajuelense (1-1, gara di andata), bissata nel 2008 (Deportivo Saprissa-Pachuca 1-1, gara di andata); infine nel 2006 si ricorda il Mondiale per Club a Yokohama (Giappone): Internacional Porto Alegre-Barcellona 1-0. Nelle eliminatorie a Sudafrica 2010 ha diretto, tutte nel suo continente, 9 gare: Barbados-Dominica 1-0 (turno preliminare), St.Vincent-Canada 0-3 e Bermuda-Trinidad & Tobago 0-2 (primo turno eliminatorio), Canada-Giamaica 1-1, Haiti-Costarica 1-3, El Salvador-Suriname 3-0 ed Honduras-Messico 1-0 (play-off), infine Stati Uniti-Messico 2-0 e Messico-El Salvador 4-1 (gironi finali), con bilancio di 5 successi interni, 3 esterni ed 1 pareggio.
  
RITORNO AL MONDIALE OTTO ANNI DOPO. Carlos Batres Gonzalez parteciperà al suo secondo Mondiale, otto anni dopo Corea-Giappone 2002, dove diresse Danimarca-Senegal 1-1 (fase a gironi) e Germania-Paraguay 1-0 (ottavi di finale). In questi 180’ l’arbitro guatemalteco assegnò 1 rigore e decretò 2 espulsioni.
  
QUATTRO VOLTE GUATEMALA. Il bilancio degli arbitri guatemaltechi ai Mondiali è di 4 gare dirette, con 3 vittorie ed 1 pareggio; due i rigori assegnati, altrettante le espulsioni decretate.
  
GLI ASSISTENTI. I due assistenti che comporranno la terna arbitrale diretta da Batres Gonzalez saranno il costaricano Leonel Leal (nato il 21 novembre 1976,  internazionale dal 2001) e l’honduregno Carlos Pastrana (nato il 27 novembre 1968, internazionale dal 1999).
 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati