Percorso:ANSA.it > Elezioni 2013
Elezioni 2013

SCENARI/ Stallo e Napolitano non puo' sciogliere

Parla il costituzionalista Michele Ainis

28 febbraio, 21:12
Il Qurinale
Il Qurinale
SCENARI/ Stallo e Napolitano non puo' sciogliere

di Fabrizio Finzi

ROMA - "Potremmo trovarci davanti alla tempesta perfetta, il sistema è in blocco e in questo momento potrebbe non esserci un sistema di sblocco", anche perché il presidente della Repubblica, con la nascita della nuova legislatura, in base all'articolo 88 della Costituzione non ha più il potere di sciogliere le Camere. A dare il senso della possibile gravità della situazione è il costituzionalista Michele Ainis che in un'intervista all'ANSA definisce alcuni scenari possibili di una situazione politica del tutto nuova per l'Italia. Anche perché, osserva, con il voto di oggi è "finito un ventennio di sistema bipolare e si è passati ad un sistema tripolare, nel quale due poli dovrebbero allearsi escludendo il terzo polo". Ma il punto evidente è che oggi "i tre nuovi Poli, cioé Pd, Pdl e M5s, non sono coalizzabili e ciò provoca lo stallo". Ma è la complessità del percorso costituzionale che rappresenta davvero un'incognita per l'Italia e le forze politiche che saranno chiamate a grandi compromessi e cessioni di sovranità per non far 'impallare' il sistema.

"L'articolo 88 della Costituzione ("Il Presidente della Repubblica può, sentiti i loro Presidenti, sciogliere le Camere o anche una sola di esse. Non può esercitare tale facoltà negli ultimi sei mesi del suo mandato, salvo che essi coincidano in tutto o in parte con gli ultimi sei mesi della legislatura") prevede che - spiega Ainis - il presidente non può sciogliere gli ultimi sei mesi del mandato a meno che non coincida 'in tutto o in parte' con la fine della legislatura. Ma oggi inizia una nuova legislatura e quindi non può sciogliere". Non basta: "si insedia un nuovo Parlamento, e uno dei primi atti è quello di eleggere i presidenti di Camera e Senato. Siamo sicuri che si riuscirà ad eleggere il nuovo presidente del Senato?", si chiede il costituzionalista. Conseguenze non da poco anche per il Quirinale che potrebbe trovarsi di fronte ad una Camera che non riesce ad eleggere il proprio presidente, e neanche i gruppi parlamentari. "Ci potremmo trovare - aggiunge - in una situazione in cui il presidente non solo non potrebbe sciogliere le Camere ma neanche consultare i gruppi parlamentari...". Naturalmente questi sono i rischi che, pur reali, possono essere superati grazie ad accordi politici: "se i partiti trovano un accordo sul presidente del Senato questo si può positivamente proiettare sulla formazione del Governo ed anche sull'elezione del futuro presidente della Repubblica".

Indietro
301 Moved Permanently

301 Moved Permanently


nginx

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni