Percorso:ANSA > In Viaggio > News > Nasce 'Startup" e chiede tax credit per il digitale

Nasce 'Startup" e chiede tax credit per il digitale

Sottosegretario Giordani,stiamo costruendo piattaforma nazionale

18 ottobre, 15:22
CUBA: INDUSTRIA TURISMO SI APRE A SETTORE PRIVATO CUBA: INDUSTRIA TURISMO SI APRE A SETTORE PRIVATO

L'Associazione "Startup Turismo" debutta alla presenza del sottosegretario al Turismo, Simonetta Giordani. L'Associazione conta, alla nascita, ventitré startup aderenti e ha ricevuto ulteriori richieste di iscrizione, in attesa di valutazione, da altre dieci. In una tavola rotonda - al TTg incontri, a Rimini Fiera - il neo presidente Stefano Ceci ha lanciato un appello al Governo per promuovere il tax credit per il turismo digitale, un programma di agevolazioni fiscali destinate alle imprese del turismo che investono nel digitale. "Coniugare turismo e digitale è ormai fondamentale - ha spiegato il sottosegretario Giordani - a tal proposito stiamo costruendo la piattaforma unica dell'offerta turistica nazionale. Il fresco accordo tra Expo 2015 ed Enit, promosso dal Mibact, per la nascita del registro digitale delle strutture ricettive, rappresenta solo il primo passo di una strategia più ampia per la digitalizzazione dell'intero sistema turistico nazionale. Il registro digitale, che sarà inaugurato e sperimentato in occasione dell'Expo, è uno strumento innovativo e dinamico con cui tutti gli operatori, anche i più piccoli, potranno presentarsi ai visitatori sui diversi device. Su questa prima iniziativa, in accordo con le amministrazioni locali, sarà sviluppata in una seconda fase la piattaforma unica che ospiterà anche servizi di booking on line. Costituiremo presso l'Enit un laboratorio di e-tourism che definirà e porterà a realizzazione una strategia digitale per il turismo. La terza fase di questa strategia sarà caratterizzata infine dalla nascita di un sito web dedicato all'attrazione di investimenti esteri nel settore. Le eccellenze e le bellezze italiane per risultare più attraenti devono essere "reinventate", selezionate e miscelate in "pacchetti" di nuova generazione - ha proseguito Giordani - che possano intercettare il gusto di una platea di visitatori più vasta e variegata che in passato. Su questo obiettivo sto lavorando con le Regioni e con l'Enit, la nostra Agenzia per il turismo, che sarà ricalibrata nella struttura e nelle funzioni e che avrà proprio l'obiettivo di promuovere nel mondo un'immagine nuova e strategicamente coerente dell'Italia".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA