Percorso:ANSA > In Viaggio > Itinerari > Andalusia in treno, atmosfera Belle Epoque

Andalusia in treno, atmosfera Belle Epoque

Dopo un lungo stop il treno El Andalus è stato ristrutturato nel 2011 e tornato operativo nel 2012

22 novembre, 15:31
Lusso sulle rotaie con il treno turistico El Andalus Lusso sulle rotaie con il treno turistico El Andalus

Da Siviglia a Cadice in atmosfera Belle Epoque, passando per Cordoba, Ubeda e Granada: a portare indietro nel tempo, e contemporaneamente alla scoperta delle bellezze dell'Andalusia, è un treno molto speciale, indicato per chi cerca una vacanza esclusiva e originale.

Operativo in primavera e autunno (ultima partenza il 2 dicembre), il treno El Andalus è un vero e proprio palazzo di lusso su rotaie e dopo un lungo stop è stato ristrutturato nel 2011 per tornare operativo quest'anno. Carrozze del 1928 e 1930 trasformate in suite eleganti, dettagli curati fino allo stremo, gastronomia con specialità locali e tutti i comfort che si possono desiderare a bordo. Un treno turistico che può essere anche noleggiato se si viaggia in gruppi numerosi, per una gita fuori dall'ordinario. Il mezzo è speciale tanto quanto l'itinerario, che è possibile percorrere per intero (sei giorni, cinque notti) oppure solo per qualche fermata.

La partenza è a Siviglia, dove si può arrivare in aereo oppure con treno veloce da Madrid, alla volta di Cordoba. Entrambe le città sono scrigni d'arte e architettura, ricche di monumenti iscritti nell'elenco del patrimonio Unesco. Siviglia, sulle rive del fiume Guadalquivir, è erede del patrimonio arabo ma reca anche testimonianze del porto commerciale con le colonie d'oltreoceano. È il capoluogo andaluso, con un forte attaccamento alle origini e al passato ma anche città moderna e vitale, ricca di musei e di locali invitanti dove degustare tapas. Anche a Cordoba si ammirano interessanti contrasti urbani fra la moschea-cattedrale, le strette vie del centro, le piazze. Città patrimonio Unesco, Cordoba fu capitale prima dell'Hispania Citeriore durante l'Impero romano e poi del califfato degli Omayyadi.

Il viaggio in treno prosegue toccando le cittadine gioiello di Úbeda, Baeza, Jaén. Il viaggio prosegue a Granada, che pure ha conservato l'atmosfera araba. Tra i fiumi Darro e Genil, la città vanta anche architetture del Rinascimento e moderne strutture del XXI secolo. Uno dei quartieri più antichi, l'Albaicín, è stato dichiarato Patrimonio Unesco insieme all'Alhambra e al Generalife. Dominata da arabi e poi riconquistata dai cristiani, Granada oggi mantiene un'impronta molto forte di arte e cultura e promuove festival, rassegne e mostre tutto l'anno. Dopo una tappa a Ronda (vicino Malaga) i vagoni di lusso procedono alla volta di Jerez, Sanlúcar de Barrameda, con il Parco Nazionale di Doñana, e Cadice.
Informazioni: www.spain.info, www.trenalandalus.com, www.andalucia.org.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA