Percorso:ANSA > In Viaggio > News > La Regione Basilicata lancia il Programma Umanitario Vivere una Vita che Vale

La Regione Basilicata lancia il Programma Umanitario Vivere una Vita che Vale

Una proposta di Turismo Eticosostenibile con gli Itinerari di Federico II di Svevia alla scoperta della Felicità

27 luglio, 18:03
Basilicata:edifici pubblici di Matera:Ansa Basilicata:edifici pubblici di Matera:Ansa

La Regione Basilicata lancia il Programma Umanitario Vivere una Vita che Vale.  Una proposta di Turismo Eticosostenibile con gli Itinerari di Federico II di Svevia alla scoperta della Felicità. Per saperne di più :    www.castellolagopesole.com         

 

 

Il Programma Umanitarioìì VVV:VIVERE UNA VITA CHE VALE 

La Regione Basilicata, in continuità con i il “Presepe Vivente più grande del Mondo” tenuto nei Sassi di Matera , lancia il Programma Umanitario “VVV: Vivere una Vita che Vale” che pone l’accento sulla profonda correlazione tra ideali etici e valori estetici per risvegliare le coscienze e promuovere stili di vita più equilibrati e armoniosi con molteplici azioni: Itinerari e Laboratori Emozionali, Rete Interculturale, Eventi, Video-art. Il Programma Umanitario VVV, rientra nel progetto Interregionale “Itinerari Turistici di Federico II di Svevia”, ed è improntato sulla centralità dell’Essere, sul senso sacrale ed epifanico della Vita e sul principio universale dell'amore, e attraverso la valorizzazione del Patrimonio Culturale promuove Stili di Vita Eticosostenibili, più sani corretti ed equilibrati, per Vivere una Vita che Vale in armonia con sé stessi, con gli altri e con il mondo.

il Viaggio al Cuore della Vita in Basilicata  alla scoperta dei segreti per vivere Felici (www.federicoitineraridellostupore.it).

Come affermano i saggi di tutti i tempi, la suprema aspirazione dell’umanità è il raggiungimento della Felicità, una felicità interiore che consenta a ognuno di fare della propria Vita, la più grande Opera d’Arte. Un Viaggio di Scoperta, quello proposto, che induce a guardare non solo i luoghi, ma anche l’Esistenza con occhi nuovi, gli occhi del cuore. Un viaggio che vuole educare a guardare con il cuore perché così tutte le cose appariranno come gioielli e capolavori e la vita stessa verrà affrontata senza timore e con maggiore determinazione. Il viaggio come metafora della vita, in una terra magica come la Lucania, dalla storia millenaria ricca di personaggi e di capolavori, che trova la sua forza nell’autenticità di un Patrimonio Culturale capace ancora di rivelare il vero Valore della Vita, indispensabile per Vivere una Vita di Valore.

Ogni viaggiatore, attraverso il piacere della scoperta, comprenderà che il dono più grande è proprio la Vita e che la vita va vissuta con amore perché solo così solo gli amanti della vita diventano artefici ed eroi del proprio tempo, trasformando ogni istante in perle d’eternità.

Turismo Eticosostenibile per conoscere i Segreti e le Regole Auree del vivere Felici

Una proposta di Turismo Eticosostenibile dell’Ufficio Turismo regionale, con un Grand tour Emozionale in Basilicata per conoscere i Segreti e le Regole Auree per vivere felici e acquisire una Percezione Lirica del Presente, con performance teatrali e quadri musicali che accompagneranno i visitatori negli Itinerari dello Stupore. La Poetica della Visione regalerà influssi benefici, al corpo e all’anima, offrendo ai viaggiatori occasioni ed incontri esperienziali con le persone, la vera anima del luogo, per lasciarsi avvolgere e coccolare da Arte, Natura, Storia, Tradizioni, Riti con la riscoperta di colori, suoni, profumi e sapori, capaci di risvegliare le coscienze, offrire la consapevolezza del senso profondo dell’esistenza, donare equilibrio interiore, capacità di ascolto e di azione, maggiore controllo della realtà e infondere joie de vivre, per trasformare il modus vivendi in Ars Vivendi.

Durante gli itinerari, le Guide Emozionali metteranno in evidenza le qualità terapeutiche e contemplative del viaggio esaltando i valori di Autenticità della Basilicata, una regione piccola ma dai grandi ideali, che non ha la perfezione divina dei grandi centri d’arte, perché cultura e arte hanno un aspetto e un carattere più umano, si potrebbe dire, Cristologico, con pregi e difetti, semplicità e humilitas che raggiungono più facilmente il cuore della gente perché parlano il linguaggio universale dell’Umanità, con Epifanie di Bellezza, che rendono tangibile l’essenza divina della vita. Katia Ricciarelli, Michele Placido, Eleonora Brigliadori, Antonella Ruggiero: i grandi interpreti del Viaggio Emozionale Si può quindi parlare di un vero Viaggio di Formazione e di Educazione, in cui anche attraverso la visione Emozionale dei video-art “Stupor del Mondo” e “Viaggio al Cuore della Vita”, prodotti dalla Regione Basilicata, con le voci di grandi interpreti come Michele Placido, Eleonora Brigliadori, la partecipazione straordinaria di Katia Ricciarelli e Antonella Ruggiero, musiche originali di Davide Cavuti e regia di Tomangelo Cappelli vengono disvelati le Regole Auree e i Segreti per vivere Felici, che ogni viaggiatore porterà per sempre con sé, stretti al cuore, per adottare e promuovere stili di vita più armoniosi ed equilibrati.

Eventi ed iniziative

Si terrà in Basilicata a Maratea e a Lauria il 22 e 23 settembre 2012 “La Grande Festa dell’Equinozio in onore di Federico II di Svevia”, un evento internazionale per la presentazione degli Itinerari emozionali federiciani, con la collaborazione della Camera di Commercio Italiana in Germania e del Centro di Drammaturgia Europeo, a cui parteciperanno operatori locali, Tedeschi e di altre regioni italiane (oltre alla Basilicata, capofila, saranno presenti Calabria, Puglia e Sicilia). L’iniziativa offrirà la possibilità di creare opportunità commerciali fra strutture turistiche locali e Tour Operator specializzati, per la promozione nei cataloghi e nei pacchetti offerti dai Tour Operator tedeschi nei vari settori di specializzazione. Per l’occasione sarà proposto ai Tour Operator tedeschi un viaggio emozionale da Maratea, TheaMaris, il cui castello è riportato nel federiciano Statutum reparatione castrorum, a Lauria, città di Ruggero, l’ammiraglio invincibile imparentato a Federico II di Svevia e citato in una struggente storia d’amore nel Decameron del Boccaccio, con gita su veliero lungo la costa marateota, allietata da quartetti d’archi e musiche romantiche alemanne, con percorso sensoriale e sapienziale, incontri esperienziali ed enogastronomici nell’entroterra tra Natura incontaminata e Borghi antichi. Il 22 settembre 2012 a Lauria, nell’ambito dell’evento sopracitato, è previsto un Recital Emozionale con Michele Placido e Katia Ricciarelli con presentazione, in anteprima assoluta, del brano inedito, ‘Madre Luce’, composto appositamente per il video- art “Viaggio al Cuore della Vita: un Itinerario d’Amore in Basilicata” - dedicato alla Madonna di Viggiano, Regina Gentis Lucanae per il 120° anniversario della sua incoronazione e in occasione dell’Anno Giubilare Straordinario- che verrà proiettato, in prima visione, nel corso della serata, con voce protagonista Michele Placido, che interpreta sé stesso, regalandosi il viaggio che ha sempre sognato e che lo porterà a scoprire, proprio in Basilicata, il valore incommensurabile della vita, essenziale per “Vivere una Vita di Valore”. Verrà proiettato, inoltre, anche il video-art “Stupor del Mondo: I Segreti per vivere Felici disvelati nel meraviglioso viaggio alla scoperta dei tesori di Federico II di Svevia” con le voci di Michele Placido, Eleonora Brigliadori e Antonella Ruggiero. “Il Mondo di Federico II” e il Museo Multimediale Narrante a Castel Lagopesole, il più grande dei castelli Federiciani Il Castello di Lagopesole, luogo federiciano per eccellenza nonché il più grande dei castelli di Federico II di Svevia, oggi apre le sue porte ed accoglie i visitatori con il fantasmagorico spettacolo nel “Mondo di Federico II”. Li accoglie però non come semplici spettatori ma coinvolgendoli e trasportandoli nelle segrete stanze, li accompagna, virtualmente e materialmente, nei camminamenti bui e lungo le sue mura custodi di intrighi e segreti. Racconta loro le sue storie e li rende partecipi della vita di corte fatta di feste, banchetti ma anche di mercati, locande e tradimenti.

Entrare nel caleidoscopico universo dello “Stupor Mundi”, passeggiare tra le botteghe di un borgo medievale, ascoltare dallo stesso Imperatore ricordi e ambizioni è “Il mondo di Federico II”, articolato progetto in cui racconto e storia diventano museo narrante, spettacolo multimediale, esperienza di emozioni e conoscenza. Il percorso interattivo inizia nella Sala della Carta geografica e della Sfera, dove il visitatore, scorrendo lungo la barra della “linea del tempo”, percorre nello spazio e nel tempo le gesta dell’Imperatore. Momenti di vita del castello sono i filmati incastonati come gioielli nella magnifica Sala della Corona, visibili quando gli spettatori aprono le gemme della monumentale corona ottagonale che troneggia nella sala. La Sala della Corte è un’esperienza coinvolgente che coniuga grande teatro e raffinata tecnologia: in una proiezione a 360 gradi lo stesso Imperatore, l’ultima moglie Bianca Lancia e il figlio prediletto Manfredi, interpretati da Remo Girone, Lorenza Indovina e Antonio Manzini, si narrano in prima persona, rivelando lati umani inediti e segreti. La Sala dei Reperti espone documenti federiciani e invita a giocare con le quattro postazioni interattive per visualizzare su schermi-silhouette i personaggi del tempo, dalla castellana allo scudiero, dal cavaliere allo speziale. Nella Sala delle Esposizioni elementi creati appositamente per il progetto permettono l’esposizione di mostre temporanee.

L’esperienza termina nella notte, nel grande cortile rettangolare del Castello, con una Proiezione in Multivisione altamente spettacolare. Le mura della corte vengono modificate, alterate, scomposte, diventando allo stesso tempo sfondo per i personaggi, schermi magici che mescolano miniature medioevali e architetture, proiezioni grafiche e recitazione, storia e sorprendenti effetti speciali. Nello spettacolo è lo sguardo incredulo di Gotfred, un emissario del Papa inviato sotto mentite spoglie a spiare la corte, a raccontare amori e meraviglie dell’Imperatore che osò sfidare tutti i poteri, che sognò di diventare padrone di ogni sapienza.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA