Percorso:ANSA > In Viaggio > News > La notte a Londra

La notte a Londra

22 marzo, 12:03
soho. foto di benedetta ciampa soho. foto di benedetta ciampa

La sera è impedibile il quartiere di Soho, una sorta di gay (allegro) village: su Rupert Street si può andare al “Rupert Street”, davanti al “The Yard” (anche questo locale niente male, più per gente da ufficio), mentre su Wardour Street c’è il “The Village”, giovanile (con musica alta e gogo boys).

Sulla divertentissima Old Compton Street c’è il “GAY”, molto frequentato (il vicino “Candy Bar” è solo per donne), e, imboccando Carlisle Street e raggiungendo Soho Square, si trova il “The Edge”, enorme su 4 piani. Il “Green Carnation”, poi, su Greek Street, è un locale piano bar, chic e elegante, mentre il “Balans”, su Old Compton Street, è un meraviglioso ristorante queer (a due passi da “Prowler”, liberia eccentrica su Rupert Street, all’angolo con Brewer Street).

Chi cercasse locali fuori dal tam tam del centro e più ricercati dai londinesi, punti verso Shoreditch: “Gorge and Dragon” è un pub molto frequentato soprattutto alla domenica sera (all'angolo tra Hackney Road e Austin Street): musica retro, piuttosto fashion anche se molto polveroso.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati