Percorso:ANSA > In Viaggio > News > Arriva 'Foodies', per mangiare e bere bene

Arriva 'Foodies', per mangiare e bere bene

Gli itinerari-indirizzi nella nuova guida Baedeker

10 novembre, 17:55

(di Massimo Lomonaco)

Una Guida ''strana'', fuori dagli schemi, senza voti e in larga parte senza classifiche: e' 'Foodies' (pp 352; euro 14.90) del Gambero Rosso (insieme a Negroni) giunta alla sua seconda edizione che si e' divertita ''a scorazzare lungo il territorio italiano'' per mettere in fila un indirizzario ''a prova di vero appassionato'', I locali indicati (oltre 1.100 indirizzi) sono rivolti al 'foodie', neo appassionato del 'food and drink': ecco allora il mago del pane naturale e i cuochi piu' geniali e divertenti delle grandi citta'; i mercati piu' ghiotti e le botteghe piu' sfiziose, la signora che raccoglie erbe in alta quota e gli artefici dei 'cibi di strada' piu' autentici.

Nella Guida ogni regione e' introdotta da un testimonial d'eccezione (un giornalista, un attore, un regista, un imprenditore) che ''svela'' i suoi ''luoghi del gusto''. Tra gli altri, a svelare i loro luoghi 'foodies' Dario Vergassola, Anna Bonaiuto, Carlo Mazzacurati, Maria Concetta Mattei, Massimo Ghini, Cesara Buonamici, Luca Madonia.

In apertura di regione c'e' anche un 'Momento d'autore by Negroni': una finestra riservata a un ''grande maestro del gusto del territorio che confessa le sue passioni gastronomiche e i suoi locali foodies''.

Ma il cuore della Guida e' costituito dagli 'itinerari': pensati e costruiti per mettere insieme ''tutto il buono che c'e' in ogni regione''. Percorsi fuori dagli schemi classici, selezionati in base alle ricchezze enogastronomiche. E se proprio non si puo' fare a meno dei premi, si possono trovare gli otto migliori locali dichiarati 'Foodies dell'anno': per la categoria ''mangiare'' la trattoria 'Consorzio'(Torino), la pizzeria 'Percorsi di Gusto' (L'Aquila), il Ristorante 'Reale' (Castel di Sangro, L'Aquila) e la gastronomia 'Timpani & Tempura' (Napoli). Per la categoria ''comprare'' i riconoscimenti sono andati alla panetteria 'Vulaiga' (Fobello, Vercelli), all'azienda agricola 'Il Feudo' (Zocca, Modena), al catering 'Food on the road' (Roma) e alla 'pasticceria Russo' (Santa Venerina, Catania). Per quanto riguardo le classifiche regionali, al primo posto il Lazio con 125 locali selezionati (11% del totale). Medaglia d'argento per la Campania con 104 e gradino piu' basso del podio per la Toscana con 98. Segue la Sicilia con ben 78 locali foodies, incalzata dal Piemonte (74). Ottima performance per l'Abruzzo (68) che, nonostante un territorio geografico limitato, presenta molti locali foodies.

'' Una volta - ha detto Laura Mantovano, vicedirettore del Gambero Rosso nel presentare la Guida - c'era il gourmet, oggi c'e' il foodie, l'appassionato di cibo e vino, libero da preconcetti; il buono e' ovunque e tutto vale un viaggio: un pane, un panino d'autore, un piatto di un grande cuoco, un formaggio, un gelato, una pizza''. ''In questo prodotto editoriale sui generis - ha aggiunto Massimiliano Ceresini, Responsabile Comunicazione di Negroni spa - ritroviamo lo straordinario patrimonio enogastronomico di cui il nostro Paese va fiero, valorizzato dalla creativita' in cucina di grandi chef e artigiani del gusto''.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati