Percorso:ANSA > In Viaggio > News > Ospiti a Taormina con corso di pasticceria

Ospiti a Taormina con corso di pasticceria

Dolce soggiorno a Villa Carlotta

27 luglio, 20:28
I dolci di Villa Carlotta I dolci di Villa Carlotta

L'agricoltura viene praticata intensamente sui fianchi dell'Etna: fino a 1.600 metri d'altezza sulla terra ancora fertile prosperano i frutteti e man mano che si scende si coltivano la vite, l'ulivo, le nocciole, i pistacchi e gli agrumi. Sono queste le profumatissime materie prime per la preparazione dei dolci siciliani, famosi in tutto il mondo: pignolate, cassate, sorbetti, cannoli, torroni artigianali e altri dolci a base di pasta di mandorle. Gli ospiti di Villa Carlotta (www.hotelvillacarlottataormina.com), aristocratica residenza di charme a Taormina, organizza corsi per conoscere la millenaria cultura dolciaria siciliana e scoprire tutti i segreti di una tra le più antiche e affascinanti tradizioni dolciarie italiane, che risale agli arabi, agli spagnoli e ai francesi. Gli ospiti dell'albergo, inoltre, ricevono una mappa con l'elenco delle pasticcerie più famose di Taormina e possono partecipare a degustazioni guidate nei maggiori laboratori dolciari del centro. Durante il corso viene insegnato anche il vino da abbinare ai vari dolci: moscati, passiti da meditazione, liquori, distillati e grappe. Lo scenario è assolutamente unico: immersa in un magnifico giardino, Villa Carlotta è un piccolo hotel di lusso, che nelle forme ricorda un castello; gli arredi sono di design con materiali della tradizione, come la pietra lavica, la terracotta, il ferro battuto e la ceramica decorata.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati