Percorso:ANSA > In Viaggio > News > Caravaggio: chiude mostra record, 600 mila presenze

Caravaggio: chiude mostra record, 600 mila presenze

In mostra 24 capolavori assoluti

14 giugno, 20:34
'Cena in Emmaus' di Caravaggio alle Scuderie del Quirinale di Roma 'Cena in Emmaus' di Caravaggio alle Scuderie del Quirinale di Roma
Correlati

Video

In coda tutta la notte, ma anche nelle ore più calde della giornata, per ammirare Caravaggio approfittando dell'apertura no stop dell'ultimo week end. La mostra ha chiuso domenica sera con il record di circa 600 mila visitatori la rassegna che ha riunito a Roma, alle Scuderie del Quirinale,(www.scuderiequirinale.it) , 24 capolavori assoluti di Michelangelo Merisi. E' l'esposizione piu' vista in Italia negli ultimi dieci anni.

Meglio hanno fatto soltanto Van Gogh e i Faraoni nel 2003, più le rassegne 'Nike' e 'Sangue e arena' al Colosseo,complice però il biglietto unico per mostra e anfiteatro.

L'entusiasmo del pubblico ha accolto Caravaggio alle Scuderie fin dall'inaugurazione: il primo giorno, il 20 febbraio, i visitatori sono stati 4.524 (ne erano attesi 2.500) e la media si è mantenuta costantemente sulle 5.000 presenze al giorno.Nelle prime 24 ore di questo ultimo week end, dalle 9 di ieri alle 9 di stamattina, i visitatori sono stati 11 mila. Variegato il pubblico della notte, dai più giovani e giovanissimi dellamezzanotte ai più maturi dell'alba, tutti sempre in paziente attesa: la coda è sempre stata consistente, ma nessuno ha desistito.

Un delirio comprensibile, visto che, nel quarto centenariodella morte, la mostra ha riunito per la prima volta i capolavori di Caravaggio, eccezionalmente concessi in prestitodai maggiori musei del mondo: la Canestra di frutta della Biblioteca Ambrosiana, (www.ambrosiana.it) la celeberrima Fiscella, primo esempio di natura morta della storia, ha lasciato per la prima volta la sua sede per aprire il percorso espositivo. Dalla Gemaldegalerie di Berlino (www.smb.museum) è arrivato l'Amor vincit omnia, dal Kimbell Art Museum (www.kimbellart.org) di Forth Worth Il Baro, dall'Ermitage (www.hermitagemuseum.org) Il suonatore di liuto, dal Metropolitan di New York (www.metmuseum.org) I musici. E ancora, per citare altri esempi, L'Incoronazione di spine è stata prestata dal Kunsthistorishes Museum di Vienna (www.kht.at)e l'Adorazione dei pastori, recentemente restaurata, dal Museo Regionale di Messina. I risultati vanno al di là delle più rosee previsioni: sono stati ampiamente recuperati i 2 milioni di euro messi in campo complessivamente per l'operazione.

Grande la soddisfazione da parte degli organizzatori, a partire dal presidente dell'Azienda Speciale Palaexpo Emmanuele Francesco Maria Emanuele. "In questa partecipazione c'é la chiarissima indicazione che la prima risposta alla crisi risiede negli investimenti culturali", commenta Umberto Croppi, assessore alle Politiche culturali del Comune di Roma, mentre il Parlamento lavora alla manovra finanziaria e il Campidoglio si accinge a varare ilbilancio. "E' proprio il momento difficile che il Paese e la città stanno vivendo - conclude Croppi - che dovrebbe indurre arivedere le priorità e considerare i soldi utilizzati in cultura non una spesa, ma un investimento".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati