Percorso:ANSA > In Viaggio > News > Il corpo e il volto di Gesù nell'arte

Il corpo e il volto di Gesù nell'arte

Dall'età paleocristiana al barocco, attraverso i capolavori di maestri della pittura e scultura

07 aprile, 12:08
Un'immagine della mostra alla Venaria Reale Un'immagine della mostra alla Venaria Reale

Uno sguardo sulle tante raffigurazioni del volto e del corpo di Gesu', dall'eta' paleocristiana al barocco, attraverso i capolavori di maestri della pittura e della scultura: e' quanto offre la mostra 'Gesu'. Il corpo, il volto nell'arte', aperta nella reggia sabauda della Venaria Reale (Torino), in concomitanza con l'Ostensione della Sindone.

Tra le oltre 180 opere in esposizione (dipinti, sculture, arazzi, affreschi staccati, miniature, suppellettili, oreficerie e paramenti sacri), anche una serie di autentici capolavori, provenienti da collezioni ecclesiastiche e da grandi musei italiani e stranieri, di nomi come Correggio, Luca della Robbia, Guercino, Filippino Lippi, Lorenzo Lotto, Andrea Mantegna, Hans Memling, Tintoretto, Paolo Veronese, Rogier van der Weyden, Giambologna. Spiccano 'L'imbalsamazione di Cristo' di Giovanni Bellini, la 'Trinita' con Cristo morto' di Ludovico Carracci, il grande Crocifisso d'argento del Pollaiolo, il 'Sacrificio di Isacco' di Donatello, il 'Cristo portacroce' di Giorgione, il 'Cristo risorto' di Rubens e lo splendido Crocifisso ligneo di Michelangelo dalla chiesa fiorentina di Santo Spirito.

La sede della mostra, che restera' aperta fino al primo agosto, e' la restaurata Scuderia Grande realizzata da Filippo Juvarra tra il 1722 e il 1729. Promossa dal Consorzio della Venaria Reale, gode dell'alto patrocinio della Presidenza della Repubblica e di quelli del Pontificio Consiglio della Cultura, dell'Ufficio Cei per i beni culturali, del Comitato per l'Ostensione della Sindone.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati