Percorso:ANSA > In Viaggio > Mondo > Canada: San Lorenzo, il grande fiume del Québec

Canada: San Lorenzo, il grande fiume del Québec

Crociera fluviale alla scoperta di fari, isole, villaggi e una natura

13 agosto, 13:21
canada San Lorenzo, il grande fiume del Qubec canada San Lorenzo, il grande fiume del Qubec

di Ida Bini

 

Impiega due giorni il battello Cavalier Maxim a raggiungere il porto di Québec, partendo dal molo King Edward di Montréal, nel Canada francofono sudorientale. Solcando le tranquille acque del fiume San Lorenzo, 1.400 chilometri di pura bellezza paesaggistica nel cuore del continente americano, la crociera fluviale prosegue anche fino a Saguenay, lungo l’omonimo fiordo con le impressionanti scogliere a picco sull’acqua, e a Chandler, superata la punta della Gaspésie, dove il grande fiume sfocia in un golfo immenso che si confonde con l’oceano.

 

Qui si nascondono isolotti verdi e rocciosi, habitat naturale di una fauna intatta e sorprendente, dove si ammirano le evoluzioni delle balene e di altre 13 specie diverse di cetacei, uccelli marini e foche. A ogni ansa e a ogni porto, in una scenografia mozzafiato, si scorgono isole, piccoli villaggi, porticcioli e una natura che regala paesaggi emozionanti e unici, mentre il colore dell’acqua si confonde con quello del cielo e delle rive del fiume, punteggiate di borghi marinari. Il San Lorenzo è una continua sorpresa, costeggiato da una miriade di villaggi, di case colorate e da 43 fari che dominano le scogliere, le piccole isole e le lunghe punte di sabbia che avanzano nell’acqua. Quindici di queste emozionanti architetture sono adibite anche all’alloggio: all’interno della struttura stessa o in adiacenti chalet o casette trasformate in piccoli, deliziosi alberghi.

 

Le compagnie di navigazione fluviale della capitale Québec sono tante - Croisières AML, CTMA Cruises, Relais Nordik e Les Crosières du Fjord per citarne le più note tra le 75 compagnie - e ognuna offre infinite possibilità di itinerari (anche più di 200). Tra i più richiesti c’è quello che conduce i passeggeri alla volta de Les Îles-de-la-Madeleine, un arcipelago verdeggiante di 12 isole di sabbia dorata e scogliere rosse nel cuore del golfo del San Lorenzo, sei delle quali sono collegate da piccole dune che creano un prezioso ecosistema naturale. Durante la crociera è possibile fare soste gastronomiche nei porticcioli, dove gustare ottime aragoste, capesante, granchi e pesce fresco.

 

 


Un’alternativa è l’Île de Bonaventure, sempre al largo di Gaspésie, che ospita una ricca colonia popolata da pulcinella di mare, cormorani e tantissimi altri uccelli acquatici. Per i più avventurosi, infine, è possibile salire a bordo della nave da carico Bella Desgagnés e inoltrarsi in una delle vie marittime per conoscere più da vicino la natura e i suoi protagonisti – orsi, alci, caribù - con soste e visite guidate nei dieci parchi nazionali e nelle numerose riserve faunistiche.

 


Ma le escursioni in battello sono anche più vicine ai grandi porti, come quella che conduce al parco nazionale de Les Îles-de-Boucherville, che si trova vicino a Montréal e che è frequentato dagli amanti del kayak e della canoa. A metà strada tra Montréal e Trois-Rivières si trova, invece, l’arcipelago del lago Saint-Pierre, importante oasi ornitologica, formata da un centinaio di isolette separate da stretti canali, percorribili in barca. Dalla capitale Québec si può arrivare facilmente e in poco tempo all’île d’Orléans, meta cara ai poeti e agli artigiani e alla Grosse Île, dove sorgono le testimonianze storiche della metà del XIX secolo quando gli immigranti irlandesi venivano trattenuti in quarantena; la vicina île aux Grues è una meta perfetta per chi pratica il birdwatching mentre più a valle l’île aux Coudres è ricoperta di caratteristici mulini. Infine, meritano una visita gli impressionanti monoliti dell’arcipelago di Mingan, riserva nazionale con aree naturali incontaminate.

 

 


Le crociere possono durare anche più di una settimana con soste guidate e la possibilità di praticare sport acquatici, ma è sufficiente navigare anche solo qualche ora per rendersi conto di quanto sia prezioso e generoso il corso del fiume San Lorenzo prima di confondersi con l’oceano.
Per maggiori informazioni: www.bonjourquebec.com e www.quebecmaritime.ca

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA