Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Speciali ed Eventi > Edilizia: Silvestrini, serve salto qualità e finanza innovativa

Edilizia: Silvestrini, serve salto qualità e finanza innovativa

Gbc Italia propone a governo creazione fondo Cdp

29 giugno, 09:37

RIVA DEL GARDA (TRENTO) - "Per mantenere gli impegni di risparmio energetico al 2050, imposti dall'Unione Europea, serve un cambiamento immediato e un salto di qualità". E' quanto sottolinea il presidente di Gbc Italia, Gianni Silvestrini, intervenendo alla quarta edizione di REbuild, la kermesse dedicata alla riqualificazione del patrimonio immobiliare.
   “Siamo in una fase di grande cambiamento, come indica la produzione di energia a livello globale: nel 2014 la nuova potenza elettrica installata è per il 58% relativa alle fonti rinnovabili” spiega Gianni Silvestrini, evidenziando la necessità di “incrementare progressivamente dall'1% al 2,5% la quota annua di interventi di riqualificazione del parco edilizio, passando da interventi di singoli appartamenti ad interi palazzi e quartieri”. Secondo il presidente di Gbc Italia “L'edilizia è il settore in cui, più di altri, bisogna inventare soluzioni nuove: significa ingenerare in tutta Europa investimenti, ridare fiato all'economia e far ripartire mercato, attraverso soluzioni di finanza innovativa e una riorganizzazione dell'offerta dell'industria del settore. In questo è estremamente importante un impegno concreto delle istituzioni”. Gbc Italia ha lanciato una proposta al governo che consiste nella "creazione di un fondo da parte della Cdp, cui possono accedere anche banche e fondi privati, in modo da aprire al parco privato la possibilità di accedere alle risorse per far decollare riqualificazione", spiega Silvestrini, convinto che il "momento sia propizio".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA