Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Rinnovabili > India punta sull'energia solare

India punta sull'energia solare

Vuole quintuplicare potenziale, 100.000 Mw entro il 2022

17 giugno, 21:09
India punta sull'energia solare India punta sull'energia solare

L'India ha deciso di quintuplicare nel giro di sette anni il proprio potenziale di energia proveniente dal sole portandolo a 100.000 MW entro il 2022 nell'ambito della Missione nazionale solare. Lo scrive l'agenzia di stampa Ians. L'ambizioso obiettivo proposto dal Comitato governativo per gli Affari economici (Ccea), ha dichiarato il ministro dell'Informazione Ravi Shankar Prasad, e' stato approvato nel corso di una riunione del Gabinetto indiano presieduta dal premier Narendra Modi.

"Si tratta di un passo gigantesco - ha sottolineato Prasad - con cui l'India diventera' il maggior produttore di energia solare del mondo". A questo fine entro il 2022, ha infine indicato, saranno necessari investimenti pubblici e privati per 6.000 miliardi di rupie (oltre 80 miliardi di euro). A meta' febbraio Modi ha inaugurato a New Delhi il primo 'Incontro ed Expo 2015 (RE-Invest) per investitori globali nelle energie rinnovabili' durante cui ha suggestivamente indicato che "vogliamo portare da quattro a sette i cavalli del nostro sistema energetico globale". "All'energia prodotta da carbone, gas, acqua e nucleare - ha spiegato - desideriamo aggiungere sempre piu' quote di solare, vento e biomassa". All'iniziativa hanno partecipato anche numerose imprese italiane del settore. Alcune delle quali raggruppate dall'Ice e dal GSE (Gestori servizi energetici) nel neonato consorzio Iiren (Italo Indian Renewable Energy Network), ed altre intervenute a titolo indipendente come Bonfiglioli, Convert, Moroni & Partners, Beta Renewables e Enel. In particolare Enel Gree Power, secondo recenti indiscrezioni stampa, starebbe negoziando l'acquisizione di una quota azionaria della indiana Bharat Light & Power (BLP) con un investimento potenziale di nove miliardi di rupie (125 milioni di euro) che gli permetterebbe di intervenire in modo consistente nel settore indiano delle rinnovabili.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA