Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Rinnovabili > L'82% italiani pensa al solare

L'82% italiani pensa al solare

Per 9 su 10 energia futuro, solo 6% conosce reti intelligenti

25 gennaio, 17:58

ROMA - ''L'82% degli italiani ha preso in considerazione l'idea di passare all'energia solare'', anche se la crisi incide poi sui fatti. Soltanto ''il 6% ha sentito parlare delle smart grid, le reti intelligenti''. Lo afferma la ricercatrice Sandra Cuocolo, coordinatrice della ricerca 'Gli italiani e il solare' svolta da Ipr Marketing e che verra' presentata in occasione di 'BioEnergy Italy', a Cremona dal 28 febbraio al 2 marzo 2013.

Dal rapporto, spiega la ricercatrice, emerge che ''il 90%'' ritiene il solare ''l'energia su cui l'Italia dovrebbe puntare in futuro''. Non ci sono differenze evidenti sui target di riferimento, e' invece ''da sottolineare l'interesse manifestato dalle donne, piu' alto della media''.

Sulle reti intelligenti manca una corretta informazione: ''Dall'indagine - osserva Cuocolo - e' emerso che le 'smart grids' risultano un concetto familiare solo per il 6% del campione; una volta spiegato pero' che si tratta di un nuovo modo di pensare alla produzione e alla vendita dell'energia il 53% degli intervistati ha espresso un'opinione molto favorevole.

A questa percentuale aggiungiamo che un ulteriore 36% ritiene che nel nostro Paese siano irrealizzabili''.

La crisi blocca le azioni 'verdi'. Per il 79% degli intervistati il livello ecologico della propria casa sarebbe da migliorare per evitare sprechi; il 75% del campione pero' non avvia oggi questo tipo di interventi perche' al momento individua altre priorita'. Gli incentivi non risultano ''ne' necessari ne' determinanti'': in generale, ''il 39% degli intervistati sarebbe favorevole se si sostituissero con semplificazioni burocratiche e liberta' di autoprodurre e vendere energia in rete, mentre il 47% afferma che installerebbe pannelli solari, qualora prendesse questa decisione, anche senza l'aiuto degli incentivi''. Per la ricercatrice si puo' dire che l'energia solare e' ''uscita da quella che potremmo definire una scelta di nicchia''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA