Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Rinnovabili > A Catania piu' grande fabbrica pannelli solari

A Catania piu' grande fabbrica pannelli solari

A inaugurare l'impianto di 3Sun Enel, Sharp e Stmicroelectronic

08 luglio, 19:02
Enel: nasce a Catania piu' grande fabbrica pannelli solari Enel: nasce a Catania piu' grande fabbrica pannelli solari

In Italia è boom dell'energia solare e, a Catania, nasce la più grande fabbrica di pannelli fotovoltaici del Paese. A inaugurare l'impianto di 3Sun, sono Enel, Sharp e Stmicroelectronics, che hanno investito 70 milioni di euro ciascuno, oltre a 49 milioni di project finance e di incentivo pubblico. La fabbrica, nella fase iniziale, occuperà 280 risorse qualificate e avrà una capacità produttiva di pannelli fotovoltaici di 160 MW all'anno, che potrà essere incrementata nel corso dei prossimi anni a 480 MW l'anno. "L'accordo con Sharp e Stm - ha detto l'ad dell'Enel Fulvio Conti - ci ha permesso di realizzare lo stabilimento più grande d'Italia, strategicamente affacciato sul Mediterraneo, che darà lavoro e tra l'altro permetterà la riduzione della quota di pannelli importati dalla Cina". Lo stabilimento, ha commentato il presidente della Regione Sicilia, Raffaele Lombardo, "ha prospettive di crescita di grande importanza".

ENEL: BOOM SOLARE, DI QUESTO PASSO 30 GW AL 2020 - L'Italia è il secondo Paese in Europa per capacità installata nel settore del fotovoltaico e al 30 giugno aveva già superato l'obiettivo nazionale al 2020 di 8GW. Lo ha ricordato l'ad dell'Enel, Fulvio Conti, aggiungendo che, "proseguendo con questo passo, possiamo stimare che arriveremo fino a 30 GW al 2020". "Nei prossimi anni - ha infatti sottolineato Conti nel corso dell'inaugurazione della fabbrica di pannelli fotovoltaici realizzata insieme a Sharp e Stm a Catania - ci aspettiamo che anche la sponda sud del Mediterraneo inizi uno sviluppo progressivo, ma sempre più importante, della tecnologia fotovoltaica". L'accordo firmato dalle tre aziende per l'impianto 3Sun, ha detto ancora Conti, "ha permesso la realizzazione del più grande centro produttivo di pannelli fotovoltaici a livello nazionale e uno dei più grandi in Europa". Quanto agli incentivi, Conti ha spiegato che l'obiettivo, attraverso l'avanzamento tecnologico, è quello di rendere la produzione da rinnovabile "economica" anche senza i sussidi: "Il quarto conto energia - ha comunque aggiunto - dà abbastanza supporto e incentivi", in ogni caso "tutto si sta muovendo per arrivare a un progresso tecnologico che porterà il costo delle rinnovabili a essere competitivo". Le cifre del fotovoltaico sono state fornite in modo anche più approfondito dall'ad di Enel Green Power, Francesco Starace: "Nell'ultimo semestre in Italia - ha spiegato - sono stati installati 5mila Mw, vale a dire un sesto di tutto ciò che è stato installato in Europa negli ultimi dieci anni".

PRESTIGIACOMO, GRANDE SEGNALE - Un "grande segnale per l'Italia e per il ruolo da protagonista che il nostro paese deve svolgere nell'economia del futuro". Lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, commentando l'inaugurazione della fabbrica di pannelli fotovoltaici innovativi della 3Sun a Catania. "La Joint venture fra imprese qualificatissime come Enel Green Power, Sharp e STMicroelettronics per una produzione al alto tasso tecnologico e con grandi prospettive di mercato, sostenuta da un forte contributo pubblico - rileva il ministro - rappresenta l'evoluzione di una filiera, quella della tecnologia per il solare, in cui oggi l'Italia, anche grazie a questo impianto, acquisisce una leadership importante". "Quando parliamo di green economy - conclude Prestigiacomo - ci riferiamo proprio a questo: alle possibilità economiche ed occupazionali che possono svilupparsi per l'Italia ed in particolare per il Sud grazie ad una ricerca innovativa, con un grande mercato in espansione sia in Italia che all'estero".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati