Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Rifiuti & Inquinamento > Ogm:Orlando,biodiversita' e' nostra infrastruttura economica

Ogm:Orlando,biodiversita' e' nostra infrastruttura economica

Decreto offre prima copertura giuridica

12 luglio, 21:10

ROMA - Il decreto interministeriale sul divieto di coltivazione del mais geneticamente modificato firmato oggi insieme ai ministri De Girolamo e Lorenzin ''è un provvedimento importante perché offre una prima copertura giuridica a difesa della nostra agrobiodiversità'', che ''è la grande infrastruttura economica del nostro Paese''. Lo afferma il ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando, spiegando che ''la decisione presa oggi in Consiglio dei ministri rappresenta però solo la prima parte di un percorso nel quale il sistema Italia nel suo complesso deve offrire una convinta prova di unità e compattezza''.

Le Regioni, prosegue Orlando, ''devono innanzitutto dare il loro immediato contributo per la costruzione di un quadro di misure idonee a garantire la salvaguardia delle nostre coltivazioni tradizionali e biologiche. A livello comunitario, parallelamente - rileva Orlando - c'è bisogno che il nostro Paese si renda protagonista in Europa di una seria discussione sul tema dell'autonomia dei singoli Stati sull'ammissibilità degli Ogm.

Tutelare le nostre specificità non è una battaglia di retroguardia, tutt'altro. La biodiversità è la grande infrastruttura economica del nostro Paese ed è anche lavorando su questo terreno che l'Italia potrà uscire dalla difficile situazione in cui si trova''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA