Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Rifiuti & Inquinamento > Smog: pm10, per Oms inquinamento aria uccide 2 mln all'anno

Smog: pm10, per Oms inquinamento aria uccide 2 mln all'anno

Nelle zone urbane numero di decessi per inquinamento e' 1,34 mln

26 settembre, 18:41

GINEVRA - Ogni anno oltre due milioni di persone muoiono per l'inalazione di particelle fini che inquinano l'aria che respiriamo: la maggioranza, secondo le ultime stime dell'Organizzazione mondiale della sanita' (Oms), nelle zone urbane dove il numero di decessi prematuri da attribuire all'inquinamento e' stimato a 1,34 milioni (dati del 2008). Di questi piu' di un milione potrebbero essere evitati se i valori delle linee guida dell'Oms fossero rispettati, ma in media solo poche citta' hanno valori conformi alle raccomandazioni ed il numero di decessi riferibili all'inquinamento atmosferico in citta' e' in aumento.

L'Oms ha fissato la soglia a 20 microgrammi per metro cubo, ma in alcune citta' la concentrazione puo' raggiungere circa 300 microgrammi. La Mongolia registra una concentrazione media annuale molto alta (279), come il Botswana (216) e il Pakistan (198). In Italia e' di 37, meglio della Grecia (44) ma meno bene della Francia (27) o degli Stati Uniti (18).

Le particelle fini che inquinano l'aria provengono spesso da fonti di combustione quali le centrali elettriche a carbone ed i veicoli a motore, spiega l'Oms che per la prima volta ha raccolto dati sull'inquinamento atmosferico di 1.100 citta' di 91 Paesi, misurando la presenza di particelle PM10, di dimensioni pari o inferiori a 10 micrometri. Le particelle PM10 - spiega l'Oms - possono penetrare nei polmoni, entrare nella circolazione del sangue e provocare cardiopatie, tumori ai polmoni, casi d'asma e infezioni delle vie respiratorie inferiori.

 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati