Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Rifiuti & Inquinamento > Arsenico in acqua potabile: Fazio, circa 100 mila utenze a rischio

Arsenico in acqua potabile: Fazio, circa 100 mila utenze a rischio

Per altri 900 mila abitanti forse la deroga, in quanto si rientra nei limiti dei 20 milligrammi/litro

25 novembre, 21:00
Rubinetto e veleni Rubinetto e veleni

In seguito alla abolizione della deroga, da parte del ministero Salute, che portava a 50 milligrammi per litro la concentrazione massima di arsenico nelle acque destinate al consumo, "potrebbero essere circa 100mila gli abitanti a cui potrebbe essere precluso l'uso della acqua potabile per limiti di arsenico superiori ai 20 milligrammi".

Lo ha detto il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, rispondendo al question time ad un'interrogazione sulle iniziative in merito alla concentrazione di arsenico nelle acque a uso alimentare. Il ministro ha poi sottolineato che dalle "comunicazioni pervenute dalle Regioni la popolazione delle realta' locali per cui si potrebbe chiedere la deroga - con le acque nei limiti entro i 20 milligrammi per litro - ammonta invece a circa 900 mila abitanti.

Rispondendo al question time Fazio ha poi ricordato che "di concerto con il ministero dell'Ambiente sta per emanare il decreto di ricepimento della decisione europea", aggiungendo che il ministero e il Governo "continuano a essere disponibili a parlare con le Regioni per risolvere questo problema, che non e' solo dell'Italia ma anche di altri paesi".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati