Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Natura > Lav, per Pasqua salviamo la vita a 450mila agnelli

Lav, per Pasqua salviamo la vita a 450mila agnelli

Macellazione di ovicaprini dimezzata in 10 anni

10 aprile, 18:00
Agnello di Pecora Pomarancina, razza in pericolo Agnello di Pecora Pomarancina, razza in pericolo

Una Pasqua eco-compatibile e 'cruelty free', che risparmi la vita dei circa 450.000 agnelli e capretti macellati ogni anno in Italia durante questo periodo. È l'appello che la Lega Anti Vivisezione (Lav) rivolge alle famiglie e ai fedeli alla vigilia della ricorrenza religiosa che ''mentre celebra la risurrezione, condanna a morte tanti animali per un consumo non necessario''.

Nel 2013 tre milioni di ovini e caprini sono stati macellati per finire sulle tavole degli italiani, con un'impennata durante le festività pasquali e natalizie, ricorda la Lav, che sottolinea come il primato di queste macellazioni spetti alla Sardegna e al Lazio, seguite da Puglia, Campania e Toscana.

''Sebbene in dieci anni la macellazione di ovicaprini sia diminuita di oltre la metà, passando da più di 7 milioni di animali macellati nel 2004 ai 3 milioni macellati nel 2013 (dati Istat), la strada per un'alimentazione cruelty free è ancora lunga'', commenta Paola Segurini, responsabile Lav settore Veg. L'associazione, ricordando che ''l'allevamento di animali destinati all'alimentazione umana è colpevole di incrementare l'accumulo di gas serra nell'atmosfera'', propone quindi, sul sito cambiamenu.it, un pasto pasquale privo di ingredienti di origine animale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA