Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Natura > California, 90% delfini con lesioni cutanee

California, 90% delfini con lesioni cutanee

In baia Monterey, cause tutte da chiarire

17 settembre, 13:18
In California delfini soffrono di 'misteriose' lesioni cutanee In California delfini soffrono di 'misteriose' lesioni cutanee

ROMA - In California, 'misteriose' lesioni cutanee minacciano la salute dei delfini. Gli studiosi hanno scoperto, come riferisce il Journal of the human environment, che il 90% di questi mammiferi marini presenti nella baia di Monterey, soffrono di un focolaio di lesioni della pelle.

Per scoprire il motivo dell'origine della malattia, i ricercatori hanno osservato la presenza sulla pelle dei delfini di cinque diversi possibili condizioni, tra cui lo scolorimento e la presenza del poxvirus, un virus conosciuto anche per gli esseri umani come portatore del vaiolo. I risultati delle analisi non lasciano dubbi: esaminati fotograficamente, 147 adulti e 42 cuccioli (pari rispettivamente al 90% e 71%), sono affetti da almeno una o più condizione; in particolare poi il poxvirus, colpendo l'80% dell'intera popolazione di delfini della baia, è la situazione più diffusa.

Uno stato "drammatico" di cui, tuttavia, la causa rimane "non chiara" per l'equipe. "Il nostro primo sospetto cade subito sugli agenti inquinanti, come pesticidi, metalli pesanti, composti di cloro e ritardanti di fiamma", ha affermato Daniela Maldini, Presidente del centro di ricerca Okeanis research and conservation for a sustainable ocean. Queste sostanze inquinanti infatti possono indebolire il sistema immunitario degli animali rendendoli più vulnerabili ai virus.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati