Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Mobilità > Roma punta a doppio Gra per le bici

Roma punta a doppio Gra per le bici

Marino, fattibile entro 8 dicembre per 2-4 mln euro

15 maggio, 19:00
Mappa percorso Grab Mappa percorso Grab

Ora c'è un Grande raccordo anulare per le auto a circondare Roma mentre si sta lavorando a due anelli per le biciclette attorno alla Capitale: il Grab, più largo, che congiunge l'Appia Antica al Colosseo, Montesacro a Centocelle che si snoda principalmente lungo vie pedonali e ciclabili, parchi, aree verdi e argini fluviali; il 'micro-Grab', più piccolo, che ricuce tutti gli spezzoni di ciclabili nel centro cittadino. Un progetto che secondo il sindaco della Capitale, Ignazio Marino "è fattibile prima dell'inizio dell'anno Giubilare, ovvero prima dell’8 dicembre 2015" e "non sarà solo un esperimento di carattere nazionale ma avrà rilevanza a livello internazionale". Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio ha garantito il finanziamento, ha annunciato il sindaco di Roma secondo cui "la somma da investire dovrebbe essere tra i 2 e i 4 milioni di euro". Del resto, Marino e Delrio, amanti della bici tanto da andarci al lavoro quando possono, sembrano essere i sostenitori più idonei per questo progetto.
E in tema di due ruote, novità in vista anche sul fronte del nuovo servizio di bike-sharing che dovrebbe partire a Roma durante l'Anno Santo: "Stiamo lavorando per legare, come avviene nelle grandi capitali europee, il bando per gli impianti pubblicitari alla realizzazione di un vero bike-sharing - ha detto ancora il sindaco -. L'importante è che tutte le bici siano geo-localizzabili, per diminuire la possibilità di furto". Roma punta sui piccoli interventi per rendere la città sempre più accogliente.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA