Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Mobilità > Dal Nord Europa a Modena in bicicletta

Dal Nord Europa a Modena in bicicletta

Fiab promuove mobilità e turismo sostenibile in terre colpite da sisma

09 gennaio, 16:33
Dal Nord Europa a Modena in bicicletta Dal Nord Europa a Modena in bicicletta

Dal Nord Europa a Modena in bicicletta, valorizzando non solo il turismo ma anche una mobilità sostenibile attraverso i luoghi italiani di recente colpiti dal sisma: è l'obiettivo di "Biciclette a fiumi", iniziativa promossa dalla Federazione Italiana Amici della Bicicletta (Fiab) insieme al Circuito delle Città d'arte della Pianura Padana.

Il progetto è ai nastri di partenza e punta a collegare i percorsi ciclabili EuroVelo del nord Europa con il centro Italia passando dal territorio modenese, grazie al completamento di un anello ciclabile che si svilupperà tra Modena e i territori colpiti dal sisma. Il nome del progetto, "Biciclette a fiumi", deriva dal fatto che questo nuovo percorso, circa 90 chilometri, si snoda lungo gli argini dei fiumi Panaro e Secchia, per collegarsi, partendo da Concordia e passando per Mirandola, alla pista ciclabile sulla ex ferrovia che conduce a Finale Emilia, utilizzando anche tratti di viabilità minore di campagna.

L'iniziativa lega il turismo alla mobilità sostenibile. ''Oltre all’aspetto cicloturistico - sottolinea Antonio Dalla Venezia, presidente Fiab -, questo 'anello' ciclabile favorirà anche gli spostamenti in bici di tutti i giorni dei residenti dei comuni modenesi".

La Fiab ha quindi lanciato una raccolta fondi per collegare le ciclovie nel Modenese. Duplice lo scopo: ''contribuire a dare un apporto significativo all'economia della zona in chiave cicloturistica, attraverso la valorizzazione e la fruizione del patrimonio artistico e culturale delle realtà padane'', ma anche ''dare un contributo in termini di mobilità locale''. Testimonial della campagna il giornalista Vittorio Zucconi, originario di Bastiglia. L'obiettivo, annuncia Fiab, è di raccogliere 100 mila euro con il coinvolgimento delle 130 associazioni locali e di "poter partire già il prossimo anno con i lavori dei primi quattro interventi di completamento dei percorsi. Altri fondi verranno raccolti dal Circuito Città d'arte della Pianura Padana e da altre associazioni".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA