Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Istituzioni e UE > Rifiuti: Galletti, passare a tariffa e pensare a Authority

Rifiuti: Galletti, passare a tariffa e pensare a Authority

Percorso trasparente potrebbe agevolare buone pratiche

30 ottobre, 10:32

ROMA - Passare dalla tassa alla tariffa e pensare ad una Auhtority per la regolazione sulla scia di quanto fatto con l'acqua, arrivando così ad agevolare i Comuni e le buone pratiche. A pensarla così il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti che - in audizione giovedì mattina in commissione Affari sociali alla Camera nell'ambito dell'esame delle proposte di legge recanti 'Norme per la limitazione degli sprechi, l'uso consapevole delle risorse e la sostenibilità ambientale' - traccia anche un percorso lungo il quale ci si potrebbe muovere per arrivare ad avere maggiore trasparenza.

''Secondo me noi dovremmo portare avanti la trasformazione della tassa in tariffa seguendo semplicemente l'esempio di quanto fatto con l'acqua - spiega Galletti - dando la regolazione ad un ente terzo, in questo caso ad un'Autorità che esiste già tra l'altro perché è l'Autorità per l'acqua, che dispone la tariffazione dei rifiuti e dopodiché l'incentivazione diventa molto più semplice, perché dopo ogni Comune può intervenire sulla tariffa facendo quello che meglio crede.

Sarebbe un discorso molto più lineare e trasparente. Così vedo difficile incidere sulla tariffa, se non lo vogliono fare i Comuni con la loro disciplina regolamentare'' perché ''dal centro è difficile ad andare a incidere su una tassa locale''.

''Il percorso corretto è trasformazione da tassa in tariffa - conclude il ministro - regolazione all'Autorità per l'acqua che potrebbe fare anche i rifiuti'' a quel punto ''il Comune è nelle condizioni di poter intervenire in maniera trasparente ad agevolare certe buone pratiche''. Infine Galletti si dice ''pronto a ragionare anche sui doggy-bag'' su cui ''ci sono già varie esperienze in vari Comuni; fa parte di quelle buone pratiche che vogliamo portare all'attenzione anche degli altri Comuni, anche con il sito 'sprecozero.net'''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA