Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Istituzioni e UE > Galletti, alimenti gratis a persone in difficoltà

Galletti, alimenti gratis a persone in difficoltà

Procedure semplici e cessione cibi invenduti supermercati

29 ottobre, 16:15

Un intervento che "predispone semplificazioni procedurali per la cessione gratuita di prodotti alimentari invenduti". Così il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti parla, in audizione in commissione Affari sociali alla Camera, di quanto previsto in Legge di Stabilità facendo presente che in tema di sprechi questa è "oggi una delle più urgenti necessità"; per questo serve "incoraggiare la donazione dei cibi invenduti" nei supermercati "ma ancora commestibili a enti di beneficenza e persone in difficoltà".

   ''Oggi una delle più urgenti necessità è quella di intervenire sul tema degli invenduti - osserva Galletti - il paradosso evidente che voglio porre alla vostra attenzione è quello dei supermercati, dove è più conveniente gettare via le eccedenze, piuttosto che darle ad enti che operano a fianco di chi ha più bisogno''.

Secondo Galletti ''c'è allora l'assoluta necessità di incoraggiare la donazione dei cibi invenduti ma ancora commestibili a enti di beneficenza e persone in difficoltà. Dobbiamo farlo attraverso un percorso di semplificazione e armonizzazione del quadro di riferimento normativo procedurale, fiscale, sanitario. In questa direzione va l'intervento previsto nella Legge di Stabilità che predispone semplificazioni procedurali per la cessione gratuita di prodotti alimentari invenduti''. Inoltre ''l'altra grande necessità è quella di dotarci di target misurabili e trasparenti sulla riduzione degli sprechi e delle perdite durante la filiera''.

''In Italia ogni anno produciamo circa 5,6 milioni di tonnellate di eccedenze alimentari - osserva - tra settore primario, trasformazione, distribuzione, ristorazione e consumo gettiamo via 5,1 milioni di tonnellate di cibo. Il costo economico è spaventoso: parliamo di 12,6 miliardi di euro l'anno, una cifra enorme se contrapposta al milione e mezzo di famiglie che oggi sono situazione di povertà assoluta nel nostro Paese''. Per questo, fa presente Galletti, ''il ministero dell'Ambiente lavora con grande determinazione su questo tema, in stretto raccordo con gli altri ministeri, con tutte le istituzioni competenti e con il mondo delle realtà sociali impegnate su questo tema''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA