Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Istituzioni e UE > Collegato Ambiente: Degani, punto di partenza per crescita

Collegato Ambiente: Degani, punto di partenza per crescita

Convegno Senatori Pd, uniti e pronti a fare sempre meglio

27 ottobre, 20:31
"Il Collegato ambiente è un punto di partenza e non un punto di arrivo per la nostra crescita. Questo provvedimento ci consente di andare a testa alta alla Cop21". Così la sottosegretario all'Ambiente Barbara Degani ha spiegato - nel corso di un seminario ad hoc organizzato a Palazzo Madama dai senatori del Pd Massimo Caleo e Stefano Vaccari (relatore al testo) per parlarne e fare il punto a pochi giorni dal voto finale in Aula e in vista della Conferenza mondiale sul clima delle Nazioni Unite (Cop21) a Parigi - lo spirito del ddl contenente misure ambientali, quello che si può derubricare come ''la green economy italiana in una legge'', corposa ed ampia, costruita intorno a 11 capi e 78 articoli, che tocca tanti settori produttivi e non del nostro Paese.

"Tutto il gruppo del Pd - ha osservato il presidente dei senatori Pd Luigi Zanda - ha su questa materia una sensibilità molto sviluppata, con l'intenzione di fare sempre meglio". Di "lavoro immane" parla il presidente della commissione Ambiente al Senato Giuseppe Marinello, sperando di "poter arrivare in pochi giorni al voto finale", e facendo presente che "non ci si ritrova ad approvare in maniera ragionieristica una serie di norme ma di aver avuto l'ambizione alta di fare un provvedimento ricco e congruo".

Proprio la Cop21 è stata più volte è stata citata, in modo trasversale, come luogo in cui ''l'Italia, anche grazie a questo provvedimento, arriverà pronta e darà l'esempio di Paese virtuoso sulle politiche ambientali''. La green economy e le novità per cittadini, pubblica amministrazione e imprese, si concentrano dentro questo provvedimento, che apporta anche alcune modifiche a precedenti eco-norme. Il Collegato ambiente, che è all'esame dell'Aula al Senato dovrebbe essere approvato in breve tempo visto il lungo lavoro in commissione (per poi ritornare alla Camera per il via libera definitivo), tocca temi come la mobilità sostenibile, gli appalti verdi, i rifiuti e il riciclaggio, la lotta al dissesto del suolo e contro l'abusivismo, la bonifica dell'amianto, l'acqua, le rinnovabili, e il mare.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA