Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Istituzioni e UE > Ue: Eurostat, nel 2013 spese protezione ambientale 0,8% Pil

Ue: Eurostat, nel 2013 spese protezione ambientale 0,8% Pil

Italia sopra la media europea, ma mancano fondi per ricerca

09 luglio, 16:19
(ANSA) - ROMA, 9 LUG - Nel 2013 nella Unione europea a 28 Stati, la spesa totale dei governi generali per la protezione ambientale è risultata pari allo 0,8% del Pil, un dato stabile rispetto al 2012. Lo certifica l'Eurostat nel rapporto 'Government Expediture by Function', precisando che in quest'ambito le spese di gestione dei rifiuti sono risultate pari allo 0,4% del Pil, mentre lo 0,1% del Pil è stato dedicato alla spesa in ciascuno dei seguenti gruppi: gestione delle acque reflue, riduzione dell'inquinamento, protezione della biodiversità e del paesaggio, e altre spese relative alla tutela ambientale. Tra i 28 dell'Ue, i Paesi Bassi e Malta sono quelli che hanno speso di più, dedicando l'1,5% del Pil e il 1,4% del Pil alla tutela ambientale, mentre in fondo alla classifica ci sono Finlandia e la Svezia che hanno impegnato nella protezione ambientale appena lo 0,3% del Pil nel 2013. L'Italia si attesta un decimo di punto percentuale sopra la media europea, allo 0,9%. Il nostro Paese destina lo 0,5% alla gestione dei rifiuti e lo 0,3% alla protezione del paesaggio e della biodiversità, mentre risultano pari allo 0% del Pil la gestione delle acqua reflue, l'abbattimento dell'inquinamento e l'investimento in ricerca e sviluppo per la protezione ambientale. Il restante 0,1% è destinato ad altre spese relative alla tutela ambientale.

Gestione dei rifiuti ha rappresentato invece il 0,7% del Pil in Grecia, Malta e Regno Unito, ma lo 0,1% del Pil in Slovenia, scendendo al di sotto dello 0,05% del Pil in Danimarca e Austria. In Lussemburgo si è destinato lo 0,6% del Pil alla gestione delle acque reflue, il Belgio ha registrato il più alto rapporto nell'Ue per 'abbattimento dell'inquinamento' (0,4% del Pil), mentre lo 0,3% del Pil e' stato dedicato alla protezione della biodiversità e del paesaggio nella Repubblica Ceca.

Analizzando la percentuale di spesa pubblica destinata alla protezione ambientale nell'Europa a 28 si attesta all'1,7%, con l'Italia che tocca l'1,8%, l'1,1% destinato alla gestione dei rifiuti, lo 0,5% alla protezione della biodiversità e del paesaggio, lo 0,1% alla gestione delle acque reflue e lo 0,1% destinato invece all'abbattimento dell'inquinamento e un altro 0,1% ad altre spese relative alla protezione ambientale.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA