Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Istituzioni e UE > Ecoreati: ok commissioni Senato senza modifiche a ddl

Ecoreati: ok commissioni Senato senza modifiche a ddl

Galletti, obiettivo approvarlo in Aula la prossima settimana

13 maggio, 20:00
Ecoreati: ok commissioni Senato senza modifiche a testo Ecoreati: ok commissioni Senato senza modifiche a testo

Via libera da parte delle commissioni Giustizia e Ambiente del Senato al testo sugli ecoreati senza nessuna modifica. I 10 emendamenti sono stati tutti respinti, otto chiedevano la reintroduzione del divieto di air gun (la tecnica con esplosioni in mare per la ricerca di idrocarburi). Il provvedimento dovrebbe approdare in Aula a Palazzo Madama nei prossimi giorni, forse già martedì.

''Il testo resta invariato. L'obiettivo è approvarlo entro la prossima settimana in via definitiva. Rispettiamo il calendario che ci siamo dati. E' una legge che il Paese aspetta da troppi anni'' ha detto il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti a margine della riunione delle commissioni Ambiente e Giustizia al Senato.

Un decreto dedicato alle piattaforme off shore dovrebbe finire in Cdm lunedì prossimo. Sarebbe questo l'impegno preso dal ministro dell'Ambiente Galletti nelle commissioni Ambiente e Giustizia al Senato, a quanto riferiscono alcuni senatori. Galletti era infatti presente nella riunione delle commissioni che affrontavano l'esame degli emendamenti sul testo degli ecoreati. In proposito - raccontano i senatori - il ministro avrebbe detto che prendeva ''l'impegno sulla direttiva sugli off shore'' affinché ''fosse portata lunedì in Cdm''. Secondo quanto riferito la direttiva dovrebbe anche affrontare la questione dell'air gun.

Realacci, bene ok senza modifiche
"Buone notizie per l'ambiente e la salute dei cittadini: le Commissioni Giustizia e Ambiente del Senato hanno approvato il ddl sugli ecoreati senza cambiamenti e sull'air-gun hanno approvato un Ordine del giorno analogo a quello della Camera. Ora è importante che il provvedimento arrivi presto in Aula a Palazzo Madama per il via libera definitivo, ci sono tutte le condizioni perché ciò accada. Così da dare finalmente al Paese una legge capace di contrastare con efficacia i reati ambientali". Così Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, sull'iter del ddl ecoreati di cui è primo firmatario.

Caleo, Pd mantiene impegno importante
"Stasera la capigruppo dovrebbe calendarizzare il provvedimento già per martedì prossimo, per approvarlo entro la prossima settimana. Come Pd manteniamo in questo modo un impegno importante per la tutela dell'ambiente e il contrasto alle ecomafie". Lo dice il senatore Massimo caleo, capogruppo del Pd nella Commissione Ambiente. "Come Pd abbiamo anche presentato un ordine del giorno, che è stato accolto - prosegue Caleo - che impegna il governo ad adottare le misure necessarie atte a verificare e monitorare gli impatti ambientali dell'uso dell'air-gun al fine di procedere, qualora si rendesse necessario, ad una razionalizzazione e normazione del suo utilizzo ed eventualmente al suo divieto".

De Petris,passaggio in Aula Senato non sarà facile
Il passaggio in Aula al Senato ''non sarà facile'' e ''non è escluso che anche Sel presenti emendamenti''. Così la senatrice Loredana De Petris a margine delle commissioni Ambiente e Giustizia al Senato sugli ecoreati. Per De Petris ''è vergognoso che il governo'', presente con il ministro dell'Ambiente ''non abbia accettato gli Odg in commissione sulla sospensione della moratoria'' dell'air gun; il ministro - riferisce De Petris - ha fatto presente che la questione verrà affrontata in un decreto dedicato alle piattaforme off shore, ma in realtà ''non c'è niente di concreto'' e ''sappiamo che la posizione nel governo è diversa'' sul punto. ''Questo - spiega ancora la senatrice di Sel - non rende più facile il passaggio in Aula'', dal momento che questa era ''l'occasione buona per limare le tensioni e che noi responsabilmente non avevamo presentato proposte di modifiche''. A questo punto ''sicuramente ci saranno emendamenti in Aula sull'air gun di altri gruppi, e non è escluso che ce ne possano essere anche di Sel''. Tra l'altro, osserva, ''la cosa grave è che la tecninca air gun è usata dalle compagnie straniere. C'è un'azione deliberata a vantaggio delle compagnie straniere che qui hanno trovato il Bengodi''.

Compagnone (Gal), governo fugge da confronto
"Il governo ha bocciato tutti gli emendamenti approvando, nelle commissioni Ambiente e Giustizia, il disegno di legge sugli ecoreati nel testo della Camera. La nostra battaglia non finisce qui". Così il senatore del gruppo Grandi Autonomie e Libertà, Giuseppe Compagnone, componente della commissione Ambiente di Palazzo Madama. "Era nostro - aggiunge - l'emendamento che in prima lettura vietò l'utilizzo dell'air gun e continueremo su questa strada ripresentando le nostre proposte in Aula. Il governo sta facendo la scelta più scellerata ovvero tutelare gli interessi delle lobby del petrolio anziché quelli del Mar Mediterraneo, del territorio italiano e dell'ambiente".

Braga (Pd), ora testo subito in Aula Senato
"Come ho avuto modo di affermare qualche giorno fa ero fiduciosa nel lavoro puntuale e veloce dei colleghi Senatori che oggi, nelle Commissioni Giustizia e Ambiente, hanno approvato il DDL sugli Ecoreati senza cambiamenti e sul tema dibattuto dell'air-gun hanno anche approvato un ordine del giorno del PD analogo a quello passato alla Camera. Ora è estremamente importante che il provvedimento arrivi presto in Aula al Senato per il via libera definitivo affinché si possa dare finalmente all'Italia una legge capace di contrastare con efficacia i reati ambientali e affinché non possano più ripetersi tragedie ambientali e umane come quelle di Bussi e Casale Monferrato". Così Chiara Braga, deputata e responsabile Ambiente del Partito Democratico, commentando il via libera delle Commissioni Giustizia e Ambiente del Senato al DDL Ecoreati.

M5s, ddl ora in Aula, nostro contributo decisivo 
"Le commissioni Ambiente e Giustizia ddi palazzo Madama hanno approvato senza modifiche il ddl degli eco-reati. Una legge pronta ora per l'approvazione definitiva in Senato. Una legge che porta la firma anche del Movimento 5 Stelle, che si appresta così a realizzare un punto del proprio programma elettorale e che ha dato un contributo decisivo nella sua approvazione". Lo dichiarano in una nota congiunta i gruppi parlamentari del Movimento 5 Stelle di Senato e Camera. "Questa sera - prosegue la nota - la capigruppo del Senato dovrà calendarizzare il provvedimento per l'approvazione entro la prossima settimana. E' una legge attesa da più di 20 anni, che solo con l'ingresso in Parlamento del Movimento 5 Stelle due anni fa, sta finalmente vedendo la luce". "E' una legge - informano i parlamentari - importantissima contro le ecomafie a tutela dell'ambiente, della salute dei cittadini e delle imprese che lavorano onestamente". In Commissione al Senato è stato anche approvato un ordine del giorno M5s a firma Castaldi, Petrocelli, Girotto che "chiede al governo di adottare le misure necessarie volte a verificare gli impatti dell'ecosistema marino della tecnica dell'air-gun e delle altre tecniche esplosive per l'attività di ricerca e di ispezione dei fondali, anche al fine di procedere alla fissazione di un divieto di utilizzo delle medesime tecniche". "La stessa risoluzione M5S approvata - conclude la nota - invita il governo a valutare la sospensione delle nuove attività di coltivazione di idrocarburi liquidi entro le dodici miglia dalle linee di costa e dalle aree marine e costiere protette".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA