Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Dossier > Presidenza Ue, Piano d'azione priorita' numero uno ambiente

Presidenza Ue, Piano d'azione priorita' numero uno ambiente

Hogan, puntiamo ad accordo con Pe e Consiglio entro giugno

25 gennaio, 17:32
Il premier Enda Kenny Il premier Enda Kenny

BRUXELLES - Piano d'azione per l'ambiente e strategia di adattamento al clima: sono queste le due eco-priorita' dell'Irlanda, alla guida della presidenza di turno dell'Ue nel primo semestre del 2013. Il settimo programma d'azione ambientale ''per noi e' una chiara priorita' bandiera della presidenza'' ha detto il ministro dell'ambiente irlandese, Phil Hogan, inaugurando il semestre. Secondo Hogan ''il programma d'azione e' uno dei pezzi piu' importanti dell'architettura ambientale a livello Ue e rendera' operativa la strategia Europa 2020, in particolare l'iniziativa cardine sull'efficienza delle risorse''.

Quattro i punti chiave del nuovo piano d'azione proposto dalla Commissione Ue: una migliore attuazione della legislazione ambientale; una migliore informazione tramite maggiori conoscenze scientifiche; piu' investimenti per l'ambiente e la piena integrazione del fattore ambientale nelle altre politiche.

In concreto, questo significa ad esempio eliminare sussidi nocivi per l'ambiente, spostare la tassazione dal lavoro all'inquinamento, mettere a punto accordi di collaborazione fra Stati membri e Commissione europea per l'applicazione delle norme ambientali, introducendo anche ulteriori capacita' di controllo a livello Ue.

''Stiamo deliberatamente adottando una posizione ambiziosa sul settimo piano d'azione ambientale - ha spiegato Hogan - e lavoreremo duro per arrivare ad un accordo in prima lettura alla fine della nostra presidenza''. Il che significa raggiungere un'intesa con il Consiglio e l'Europarlamento nell'arco di pochi mesi. La commissione ambiente del Parlamento europeo sembra abbia raccolto la sfida. ''Il relatore ha una tabella di marcia ambiziosa, con un voto in commissione il 24 aprile'' spiega Bas Eickhout, eurodeputato olandese dei verdi. Altro caposaldo della politica ambientale promossa dalla presidenza di turno dell'Ue e' la nuova strategia europea di adattamento al clima, che secondo la tabella di marcia dovrebbe essere presentata dalla Commissione Ue a marzo. ''La presidenza irlandese - ha detto Hogan - puntera' ad un'intesa nelle conclusioni del Consiglio ambiente di giugno''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA