Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Consumo & Risparmio > Un podio per le eccellenze del 'green made in Italy'

Un podio per le eccellenze del 'green made in Italy'

Settima edizione del Premio Sviluppo Sostenibile

22 ottobre, 16:12
Una piattaforma di sharing mobility che permette di condividere i viaggi, una start up che produce una innovativa auto elettrica da città, una rete di franchising dell'usato che ha reso la cultura del riuso un asset industriale. Queste le tre realtà produttive, che hanno saputo interpretare al meglio le nuove tendenze della green economy nazionale, che hanno vinto il Premio Sviluppo Sostenibile 2015, promosso dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile e da Ecomondo - Rimini Fiera, con l'adesione del Presidente della Repubblica che ha conferito una medaglia all'iniziativa.

La Commissione, formata da Edo Ronchi, Silvia Zamboni, Barbara Covili, Walter Facciotto, Luciano Morselli e Roberto Pelosi, ha individuato i vincitori all'interno di tre sezioni, mobilità sostenibile, start up della green economy, rifiuti e risorse. Il Primo premio è stato assegnato a Bla Bla Car, BeonD di Torino e Mercatino di Verona. Accanto ai tre vincitori, ci sono altre 27 aziende segnalate (9 per ogni settore) cui verrà consegnata una targa di riconoscimento.

"Le imprese che hanno puntato sulla qualità ambientale - ha dichiarato il Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, Edo Ronchi - continuano a crescere e sono quelle che hanno reagito meglio alla crisi e hanno migliori aspettative economiche e oggi in Italia quasi una impresa su 2, il 42%, ha un indirizzo green. Il Premio, diventato ormai un appuntamento tradizionale., si propone proprio di promuovere e far conoscere le buone pratiche e le tecnologie di successo di queste imprese italiane della green economy".

Il premio sarà consegnato il 5 novembre a Rimini nell'ambito di Ecomondo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA