Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Clima > Da San Pietro a Ponte Vecchio, al buio per l'Earth Hour

Da San Pietro a Ponte Vecchio, al buio per l'Earth Hour

'Cambia il cambiamento climatico' slogan Wwf per edizione 2015

17 marzo, 18:31
Earth Hour Firenze - Piazzale Michelangelo (FOTO G.Scoccianti) Earth Hour Firenze - Piazzale Michelangelo (FOTO G.Scoccianti)

Sono già 55 i Comuni italiani che hanno confermato la loro adesione all'Earth Hour, l'Ora della Terra, l'iniziativa internazionale lanciata dal Wwf nel 2007 che chiede a tutti di spegnere le luci per un'ora allo scopo di sollevare l'attenzione sul cambiamento climatico. Dalla Basilica di San Pietro in Vaticano al fiorentino Ponte Vecchio, dall'Arena di Verona all'Expo Gate di Milano, il 28 marzo molti luoghi simbolo dello Stivale resteranno al buio dalle 20,30 alle 21,30 per aderire alla campagna, che quest'anno ha come slogan 'Change climate change', 'cambia il cambiamento climatico'.



"Earth Hour è il movimento focalizzato sul problema del cambiamento climatico e sulle possibili soluzioni che coinvolge persone, comunità, istituzioni e aziende nel mondo", spiega Mariagrazia Midulla, responsabile energia e clima del Wwf Italia. "Le luci si spegneranno per un'ora, ma le azioni di milioni di persone durante l'anno ispireranno le soluzioni necessarie per fermare il cambiamento climatico. Bisogna far presto e fare quello che la comunità scientifica ci consiglia, cioè decarbonizzare economia e sviluppo". Lo spot ufficiale dell'iniziativa, che l'anno scorso ha coinvolto 7mila città in 162 Paesi, raccoglie dichiarazioni sul cambiamento climatico di personaggi come il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon, il presidente Usa Barack Obama e l'attrice Emma Thompson. Nella versione italiana c'è anche un messaggio del cantante Marco Mengoni, che ha rinnovato la sua adesione alla campagna.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA