Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Clima > De Giorgi, innalzamento mari metterebbe a rischio porti

De Giorgi, innalzamento mari metterebbe a rischio porti

L'allarme in giornata studi a scuola Navale Venezia

24 novembre, 12:41

"Se il livello del mare si innalzerà, la situazione per l'Italia rischia di essere drammatica, con conseguenze irreversibili per porti come Venezia, Genova o Trieste, che hanno le montagne alle loro spalle e che verrebbero persi in alcuni decenni nella loro funzione, con basi navali e porti militari e civili che sparirebbero". L'allarme è stato lanciato da Giuseppe De Giorgi, capo di Stato maggiore della Marina militare, dal convegno internazionale sui cambiamenti climatici e le implicazioni sulla sicurezza e sul dominio marittimo di oggi, alla scuola navale Francesco Morosini di Venezia.

"L'aspetto principale della questione - ha detto - è quello della consapevolezza; l'obiettivo di questo simposio è dunque quello di fare un passo deciso verso l'acquisizione della consapevolezza del fenomeno, senza nascondere la testa nella sabbia, perché eventuali correttivi richiedono tempi lunghissimi e bisogna quindi prenderli per tempo". "Se non anticipiamo di molto l'orizzonte delle cose da fare, non saremo di conseguenza in grado di reagire a breve - ha aggiunto De Giorgi -. La Marina si occupa dei cambiamenti climatici non solo dal punto di vista geopolitico e strategico, ma anche per aspetti di sicurezza che vanno oltre, visto che il problema dell'innalzamento del mare si estende a tematiche anche sociali. E, come Italia, dobbiamo assolutamente prendere iniziative su questi temi, per accelerare su questioni che ci riguardano in maniera diretta e totale: il problema dell'innalzamento dell'acqua, in prospettiva, può toccare tutto il nostro Paese". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA