Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Clima > Estate 'arrabbiata' in Australia

Estate 'arrabbiata' in Australia

Temperature estreme, Climate Council lancia nuovo allarme

11 marzo, 14:38
Estate 'arrabbiata' in Australia, segnati 150 record Estate 'arrabbiata' in Australia, segnati 150 record

Ondate di caldo e temperature estreme hanno contribuito ad un'altra 'estate arrabbiata' in Australia, che ha segnato oltre 150 record meteorologici, ponendo l'accento sulla necessità di più sostanziali riduzioni dei gas serra nell'atmosfera per stabilizzare il clima. A ripetere e a rendere ancora più urgente l'allarme, è un nuovo rapporto del Climate Council, dal titolo appunto di 'Angry Summer' (Estate arrabbiata), che ha analizzato i dati climatici attraverso il Paese nell'estate 2013-2014 appena conclusa.

Le grandi città hanno combattuto con caldo estremo e feroci incendi alle loro porte. Sydney ha avuto l'estate più asciutta in 27 anni e Melbourne le 24 ore più calde della sua storia con una media di 35,5 gradi, mentre Canberra ha sudato per 20 giorni con almeno 35 gradi. Perth ha avuto la seconda estate più calda da quando sono iniziate le rilevazioni e la più colpita è stata Adelaide, con un record di 11 giorni con almeno 42 gradi. Sta inoltre cambiando la natura delle ondate di caldo, che tendono a cominciare prima, durare più a lungo e colpire più di frequente. Le condizioni più calde e più asciutte aggravano il rischio di incendi boschivi che "una volta appiccati, si possono diffondere più rapidamente e con più intensità, con impatto sempre più grave", dichiarano gli autori. Nello stato di Victoria, gli incendi di febbraio hanno incenerito 280 mila ettari di territorio.

Otto delle 15 estati più calde da quando sono iniziate le rilevazioni si sono verificate negli ultimi 15 anni e il rapporto descrive come "praticamente certo" che il caldo estremo diventerà sempre più frequente e più grave nei prossimi decenni.

Le temperature crescenti provocate dalle emissioni di CO2, espongono il Paese a rischi accresciuti di ondate di caldo, siccità e incendi, aggiungono gli esperti, ricordando che le alte temperature dell'ultima estate hanno fatto seguito all'anno più caldo, il 2013, finora registrato in Australia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA