Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Clima > Ispra, da primi dati -4,2% emissioni in 2012

Ispra, da primi dati -4,2% emissioni in 2012

Istituto invia comunicazione a Unfccc. Italia verso target Kyoto

29 aprile, 17:40
ROMA - Dalle stime preliminari per il 2012 le emissioni di gas serra registrano una ''ulteriore diminuzione del 42% rispetto al 2011'', che gia' segnava un calo generalizzato, spingendo l'Italia verso il traguardo degli obiettivi previsti dal protocollo di Kyoto (meno 6,5% per il periodo 2008-2012 rispetto ai livelli del 1990, preso come anno di riferimento). Questi i numeri che l'Istituto per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) ha comunicato nell’ambito della Convenzione quadro sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite (Unfccc), in accordo con i compiti istituzionali, e inseirto nell'inventario nazionale delle emissioni in atmosfera dei gas serra.

In Italia, spiega l'Ispra, le emissioni totali dei 6 gas serra, espresse in CO2 equivalente, sono diminuite nel 2011 del 2,3% rispetto all’anno precedente e del 5,8% rispetto all'anno di riferimento. Tra il 1990 e il 2011 le emissioni di tutti i gas serra considerati dal protocollo di Kyoto sono passate da 519 a 489 milioni di tonnellate di CO2 equivalente. I settori delle industrie energetiche e dei trasporti sono quelli che incidono di piu' alle emissioni di gas serra, contribuendo con oltre il 50%. Le stime preliminari di emissioni di gas serra per il 2012, spiega l'Ispra, prevedono una diminuzione del 4,2% rispetto all'anno precedente, per il perdurare della congiuntura economica negativa. I dati preliminari del 2012 mostrano una riduzione delle emissioni del 9,8% tra il 1990 e il 2012, pari a 50,9 milioni di tonnellate di CO2 equivalente.

Il target fissato dal protocollo di Kyoto sembra raggiungibile dal nostro Paese grazie all'utilizzo dei crediti forestali. L'obiettivo di Kyoto va calcolato sulla media delle emissioni del periodo 2008-2012. Secondo i calcoli dell'Ispra, con ''le stime preliminari per il 2012 pari a 468.1 milioni di tonnellate equivalenti di CO2, la media annua delle emissioni di gas serra nel periodo 2008-2012 e' di 497,8 milioni di tonnnellate di CO2; superiore di 14,6 milioni rispetto al protocollo di Kyoto''.

Rispetto al 1990, dice l'Ispra, ''le emissioni di gas serra del settore trasporti sono aumentate del 15,4%, a causa dell'incremento della mobilita' di merci e passeggeri; nel 2011 le emissioni delle industrie energetiche sono diminuite del 4,4%. Nel periodo 1990-2011, ''le emissioni energetiche dal settore residenziale e servizi sono aumentate del 9,7%''. Le emissioni del settore dell'industria manifatturiera sono diminuite del 29,6% rispetto al 1990 grazie soprattutto all'incremento del gas naturale al posto dell'olio combustibile.

Per il settore dei processi industriali, nel 2011 le emissioni sono diminuite del 17,4% rispetto al 1990. Le emissioni dal settore dell'agricoltura sono diminuite del 17,7%. Nella gestione e trattamento dei rifiuti le emissioni sono diminuite del 15,9%.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA