Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Acqua > Top news > Brasile: emergenza idrica a San Paolo, scorte per 56 giorni

Brasile: emergenza idrica a San Paolo, scorte per 56 giorni

Siccita' e temperature alte aggravano di giorno in giorno l'emergenza

26 settembre, 21:23
Brasile: emergenza idrica a San Paolo, scorte per 56 giorni (Foto d'archivio, fonte: Marcel van Oijen) Brasile: emergenza idrica a San Paolo, scorte per 56 giorni (Foto d'archivio, fonte: Marcel van Oijen)

Si aggrava l'emergenza acqua a San Paolo. Il ministro paulista per le Risorse idriche, Mauro Arce, ha annunciato che, allo stato attuale, le riserve saranno sufficienti solo fino al 21 novembre, ovvero per i prossimi 56 giorni. Il bacino di Cantareira, che rifornisce circa 6,5 milioni di cittadini della metropoli brasiliana, ha fatto segnare un nuovo record negativo: vi sono 72,3 miliardi di litri d'acqua, il 30 per cento in meno del precedente minimo storico. L'azienda comunale dell'acqua Sabesp e' costretta, dal 31 maggio scorso, a pompare milioni di metri cubi di 'acque morte', quelle cioe' che restano sul fondo del bacino, al di sotto dei boccaporti delle dighe, mai usate in precedenza per il consumo umano. La siccita' e le temperature al di sopra della media stagionale aggravano poi di giorno in giorno l'emergenza. ''Se continuera' a non piovere, le nostre riserve dureranno fino al 21 novembre, calcolando il volume attuale'', ha detto Arce. In alcuni quartieri di San Paolo, l'acqua viene gia' razionata. E gli abitanti delle zone periferiche hanno manifestato ieri per denunciare un ''razionamento selettivo'' dell'acqua. Due settimane fa, un incendio ha distrutto una favela di San Paolo, lasciando circa 600 famiglie senza tetto, perche' i vigili del fuoco intervenuti non avevano acqua sufficiente per spegnare le fiamme.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA