Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Acqua > Top news > Corte Conti Ue, fare di più per tutelare l'acqua in agricoltura

Corte Conti Ue, fare di più per tutelare l'acqua in agricoltura

Esecutivo replica, ci sono carenze ma nuove regole nel 2014- 2020

13 maggio, 19:42
Corte Ue, fare di più per tutelare l'acqua in agricoltura Corte Ue, fare di più per tutelare l'acqua in agricoltura

La Corte dei Conti europea punta il dito contro la Commissione e i singoli Governi dell'Ue affermando che non fanno abbastanza, tramite i fondi a disposizione, per garantire un uso sostenibile delle acque nell'ambito della Politica agricola europea. Senza contare - scrivono - che l'agricoltura, "nell'assorbire in maniera del tutto logica il 33% delle risorse idriche, é anche causa d'inquinamento delle acque tramite l'uso di sostanze nutritive". I controllori delle finanze dell'Ue sono giunti a queste conclusioni al termine di un audit realizzato nel 2012 e 2013 in sette Paesi membri: Italia (Lombardia), Francia, Spagna, Grecia, Danimarca, Olanda e Slovacchia. La relazione pubblicata oggi a Lussemburgo, pur sottolineando "che dei progressi sono stati registrati per integrare nella Pac gli obiettivi della politica Ue in materia di acque", afferma però che gli strumenti a disposizione restano limitati rispetto alle ambizioni della Pac. Insomma, afferma il relatore della Corte, Kevin Cardiff, "gli Stati membri devono fare di più per allineare i programmi di sviluppo rurale e gli interventi a tutela delle risorse idriche, e devono eliminare i ritardi nell'applicazione della direttiva quadro sulle acque". Immediata é stata la reazione della Commissione europea dicendosi "consapevole di alcune debolezze" nell'uso degli strumenti a disposizione, ma assicurando di "aver preso provvedimenti che dovrebbero portare a ulteriori miglioramenti nel 2014-2020". Bruxelles ha anche proposto che la direttiva Ue sulle acque e l'uso sostenibile dei pesticidi rientrino tra i requisiti ambientali per ottenere determinati pagamenti della Pac.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA