Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Acqua > Top news > A Pechino acqua sempre piu' inquinata

A Pechino acqua sempre piu' inquinata

Allarme e domande su web. Portavoce gruppo distributore,e'sicura

18 gennaio, 18:20

ROMA - Paura a Pechino per l'acqua sempre piu' inquinata. E' l'allarme lanciato da Zhao Feihong, ricercatore del Beijing Healthcare Association, che alcune settimane fa ha anche organizzato un dibattito online sulla potabilita' delle acque nella capitale cinese.

Le osservazioni di Zhao, come riporta il Global Times, hanno scatenato un'immediata risposta del web: in 20 minuti sono state fatte circa 900 domande, molte delle quali rivelavano preoccupazioni sulla sicurezza delle acque. In seguito, anche per via della grande risonanza online, e' intervenuto Li Liang, portavoce del Beijing Waterworks Group che ha il compito di fornire l'acqua alla capitale, e che ha assicurato che ''l'acqua dei rubinetti di Pechino soddisfa standard nazionali di qualita' ed e' sicura da bere''.

Le preoccupazioni sulla qualita' delle acque in Cina non sono tuttavia nuove. L'anno scorso, Dong Liangjie, specialista di inquinamento da metalli pesanti nelle acque ed ex ricercatore presso l'Universita' delle Hawaii, aveva lanciato l'allarme su una contaminazione da agenti chimici, come quelli delle pillole anticoncezionali, nelle forniture idriche, con il piu' alto livello nel delta del fiume Yangtze. Allarmi che stanno cambiando anche le abitudini dei cittadini: secondo i dati della China Central Television (Cctv), infatti, nel 2009 la vendite di apparecchiature per la purificazione dell'acqua hanno superato gli 11 milioni, mentre nel 2010 sono stati acquistati 15 milioni di filtri per l'acqua.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA