Basilica di Sant'Andrea Apostolo

Mantova - Edificio di culto

Opera di Leon Battista Alberti, venne completata molti anni dopo la morte dell'architetto, con modi non sempre conformi ai progetti originali. La facciata è concepita sullo schema di un arco trionfale romano inquadrato da paraste corinzie che si estendono per tutta l'altezza della facciata, costituendo uno dei primi monumenti rinascimentali per cui venne adottato il cosiddetto "Ordine Gigante". L'interno è a croce latina, con navata unica coperta a botte e cappelle laterali a base rettangolare. La prima cappella a sinistra ospita la tomba di Andrea Mantegna e fu decorata dal Correggio sulla base di disegni dello stesso Mantegna. Del maestro rimangono comunque il "Battesimo di Cristo" e la "Sacra Famiglia e famiglia del Battista", sull'altare. Tra le altre opere d'arte si segnalano una grande pala d'altare, la Madonna col Bambino in trono tra i Santi, di Lorenzo Costa il Vecchio e gli affreschi della Cappella di San Longino, su disegno di Giulio Romano. Alla fine del XVI secolo fu realizzata la Cripta con colonnato ottagonale, destinata ad accogliere la reliquia del "Preziosissimo sangue" e le sepolture dei Gonzaga.



Piazza Andrea Mantegna, Mantova