Giardini Vaticani

Città del Vaticano - Parco

I Giardini Vaticani si estendono da sud a nord-ovest dello Stato Vaticano e rappresentano il luogo di riposo del Pontefice dal 1279 quando, all'interno delle Mura, furono piantati un frutteto, un prato e un vero e proprio giardino. Il periodo di maggior sviluppo architettonico dei Giardini è compreso tra il Cinquecento e il Seicento, quando vi lavorano artisti del calibro di Donato Bramante e Pirro Ligorio, oltre a pittori e incisori che ritraggono la bellezza del luogo. All'interno dei Giardini sono ancora visibili, in due tratti, le antiche Mura Leonine, molte sono anche le fontane, fra le quali quella della Galera, risultato di tre secoli di elaborazioni e cambiamenti (un galeone che spara getti d'acqua dai suoi cannoni), e quella dell'Aquila. Nei Giardini si trovano inoltre Casine, giochi d'acqua, tempietti, santuari e grotte dedicate alla Madonna, come quella della Madonna della Guardia (1917), o la riproduzione della Grotta di Lourdes (1902). Piante, alberi, fiori, arbusti, rampicanti provenienti da ogni parte del mondo completano il Giardino.



Città del Vaticano, Città del Vaticano