Palazzo Marino

Milano - Edificio storico

Situato in Piazza della Scala, di fronte al famoso teatro, Palazzo Marino è sede dell'Amministrazione Comunale dal 1861. L'edificio fu costruito nel 1558 da Galeazzo Alessi per il ricco mercante genovese Tommaso Marino, e completato nell'Ottocento da  Luca Beltrami. La decorazione del cortile d'onore, probabilmente opera degli scalpellini del Duomo, è ispirata alle imprese di Ercole e alle “Metamorfosi” di Ovidio. L'Aula del Consiglio venne inaugurata dopo la Seconda Guerra Mondiale: dominata dalla tribuna pubblica, espone lo stemma comunale del XII secolo e la copia di un grande quadro del Figino raffigurante Sant’Ambrogio. La "Sala Alessi", attuale salone di rappresentanza del Palazzo, è affrescata con allegorie mitologiche e bassorilievi che simboleggiano gli elementi della natura. Nel 1873 accolse la salma di Alessandro Manzoni affinché i concittadini le rendessero omaggio. La "Sala Verde", dal colore del damasco delle pareti, è conosciuta anche come "Sala Matrimoni", poiché ospitò il primo matrimonio civile in Milano; la cosiddetta "Sala dell'Orologio", invece, è conosciuta anche come "Anticamera del Sindaco" e conserva la volta originale, un pavimento marmoreo, e l'antico orologio sopra la porta d'ingresso.



Piazza della Scala, Milano