• Schianto dopo discoteca, Alberto trasferito a Castelfranco

Schianto dopo discoteca, Alberto trasferito a Castelfranco

A breve lascerà rianimazione per il trasferimento in un altro ospedale

E' stato trasferito nel pomeriggio dall'ospedale di Mestre a quello di Castelfranco Veneto (Treviso) Alberto Antonello, il giovane coinvolto nell'incidente avvenuto la notte del 31 ottobre scorso a Musile di Piave in cui morì la fidanzata diciottenne Giulia Zandarin.
Lo rende noto l'Azienda Ulss 3 Serenissima, precisando che "al termine della giornata odierna si sono verificate le condizioni per il trasferimento, che ha consentito il riavvicinamento del paziente al domicilio".

Alberto è stato per tre giorni sottoposto a coma farmacologico per i gravi traumi subiti nell'incidente, fino a ieri quando i medici hanno voluto testarne il risveglio, con tutte le cautele del caso. Così il giovane ha riaperto gli occhi, facendo ben sperare nel suo decorso. 

Il funerale di Giulia Zandarin si terrà domani nel Duomo di Castelfranco. Il ragazzo è figlio di Franco Antonello, l'imprenditore che aveva lasciato il lavoro dopo che al figlio maggiore, Andrea, era stato diagnosticato l'autismo. Alla storia di padre e figlio si è ispirato il romanzo "Se ti abbraccio non aver paura", di Fulvio Ervas, e recentemente anche il film di Gabriele Salvatores, "Tutto il mio folle amore", presentato all'ultima mostra di Venezia.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA