Tenta strangolare moglie, indagato

Dopo litigio in casa, lei voleva lasciarlo

(ANSA) - ADRIA, 10 OTT - E' indagato per tentato omicidio l'uomo di 28 anni che avrebbe tentato di strangolare la moglie, 23enne, nel corso di un litigio in casa, ad Adria, nel rodigino. La ragazza, che lavora come cameriera, si trova da martedì sera nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Rovigo, in uno stato di coma farmacologico. Inizialmente, data anche la frammentarietà della ricostruzione, il 28enne, con problemi di tossicodipendenza, era stato denunciato per lesioni gravissime. Analizzate con più attenzione le prime risultanze dell'indagine dei carabinieri, la pm Sabrina Duò, della procura di Rovigo, ha deciso di procedere per il reato più grave, indagando l'uomo per tentato omicidio. L'aggressione sarebbe scaturita al termine di una discussione, nel corso della quale la donna aveva detto di voler lasciare il marito.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere