Finita vacanza rifugio senza smartphone

In 10 tornati a casa. Psicologo, hanno recuperato consapevolezza

(ANSA) - VENEZIA, 17 SET - Sono tornati a casa oggi i 10 protagonisti di "Recharge in Nature in the Heart of Dolomites", selezionati per cinque giorni di attività di rilassamento, equilibrio e concentrazione a 2.000 metri al Rifugio Falier in valle Ombretta, nell'Agordino, senza smartphone né collegamenti con l'esterno.
    I dieci partecipanti, Lucas, Fulvio, Stefania, Jozef, Ivana, Valentina, Igor, Michel, Ionela e Ana Carolina, hanno fatto fatica a riprendersi i propri smartphone dati in consegna giovedì scorso. Molto contenti gli organizzatori, tra cui i sette amministratori di Rocca Pietore, Alleghe, Colle Santa Lucia, Livinnallongo, San Tomaso, Taibon e Cencenighe promotori del progetto di marketing. Soddisfatta l'ideatrice della campagna, Emma Taveri, che è ormai certa che "questo posto è davvero magico e i benefici offerti dalla Natura davvero sorprendenti". Lo psicologo Alberto Fistarollo, coinvolto nel progetto, ha sottolineato che "erano arrivati con un alto livello di stress e la mente intrappolata in tanti 'altrove', mentre in poche ore hanno recuperato molto di sé e ripartono oggi con una nuova consapevolezza, che la vita è qui ed ora".
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere