Riammessa pilota che denunciò nonnismo

Ricorso accolto dal Consiglio di Stato

 E' stata riammessa al corso per pilota dell'Aeronautica militare, con sentenza del Consiglio di Stato, la sergente ventenne veneziana Giulia Jasmine Schiff, che dopo aver denunciato di essere rimasta vittima di un episodio di nonnismo era stata espulsa dall'Accademia di Pozzuoli.

    L'ordinanza è immediatamente esecutiva. La giovane, originaria di Mira (Venezia), aveva denunciato lo scorso aprile gravi episodi di nonnismo di cui sarebbe stata vittima in Accademia durante il rito del 'battesimo del volo'. Il caso aveva sollevato molte polemiche, con smentite da parte delle autorità militari, ed era giunto anche all'attenzione del ministro della Difesa, Trenta.

Dopo gli accertamenti interni la sergente era stata espulsa dal corso. Un primo ricorso dei legali dell'aspirante pilota era stato respinto dal Tar del Lazio. Ora invece l'accoglimento da parte del Consiglio di Stato, e per Giulia la riammissione all'Accademia dell'Aeronautica di Pozzuoli, nel 125/Mo corso.

   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere